-->

giovedì 4 febbraio 2016

Recensione "La Frusta e l'Onda" un racconto di Irene Reffo!!!

Carissimi amici della Bottega, 
stasera vi parliamo del nuovissimo racconto Irene Reffo,
una storia che mi ha piacevolmente stupita...

Titolo: La Frusta e l'Onda
Autore: Irene Reffo
Editore: Butterfly Edizioni
Genere: Racconto Erotico
Formato: Ebook
Prezzo: 0,99 €
Pagine: 17
Data di uscita: 13 Gennaio 2016

Trama

Una ragazza, dopo la fine di una storia d'amore che lei riteneva vitale, decide di incontrare un Dominatore che, attraverso il dolore, possa estirpare il ricordo di quel sentimento. Breve racconto erotico in cui il BDSM si incontra con l’amore, legati entrambi dal fil rouge del dolore, emotivo e fisico. Un dolore, però, che non è mai odio, semmai un amore così forte e profondo da scendere negli Inferi per cercare di sopravvivere. Le pratiche BDSM non sono intese come mero piacere, ma come risorsa ultima per compensare ad un amore che non ha abbastanza forza per esistere. Una storia che non vuole fermarsi al puro e semplice erotismo, ma vuole scendere fin dentro all’anima, pescando a piene mani dall’immenso mare dei sentimenti.  Erik e Christian: apparentemente due personaggi completamente opposti, in realtà due facce della stessa medaglia, due sfumature dell’amore e, nello stesso tempo, del dolore. Lacrime e sangue, polvere e ferro. E un amore che non è mai venuto meno.


RECENSIONE

Non mi sono mai approcciata a libri che trattano di temi particolari come il BDMS, non perché non volessi, ma per la paura di incorrere in scene che avrebbero turbato la mia sensibilità, lo ammetto sono un tipo emotività… però questo racconto di poche pagine mi ha piacevolmente sorpresa. Pensavo di trovare i classici stereotipi di una relazione violenta e invece no, per niente. Di fatto questo racconto è una parte integrante di un diario dove la protagonista si racconta e coglie tutte le sfumature e le cause che si celano dietro ad una pratica davvero poco conosciuta nel nostro paese. L’autolesionismo, il sadomaso e tutto ciò che la protagonista accetta pur di non pensare al dolore dell’anima, ci fanno capire cosa si è disposti a fare per non soffrire per amore, per non ricordare, perché a volte fa più male un amore finito, che il dolore che si può provare lacerandosi letteralmente il corpo e la protagonista ce lo fa capire trascinandoci nelle sue emozioni, nelle sensazione che prova mentre si fa dominare, nei pensieri che la attanagliano e che si susseguono come una carrellata slide nella sua mente ormai satura di dolore. Un racconto dolce ma allo stesso tempo amaro, malinconico ma violento, triste ma allo stesso tempo appagato. L’autrice di questo piccolo racconto è in grado, in poche pagine, di travolgere il lettore e fargli assaporare quelle sensazioni che solo la protagonista è capace di svelare. Unica cosa che mi ha lasciata perplessa è il fatto di non averne fatto un vero e proprio romanzo. La capacità dell’autrice di coinvolgere il lettore in un racconto così esiguo, mi fa pensare che se avesse modo di sviluppare il racconto, cucendogli e addosso una storia ben articolata, potrebbe diventare davvero un romanzo degno di nota. Quattro stelline perchè spero vivamente che l'autrice ci ricami una bellissima storia! 


(Recensione a cura di Federica)



VALUTAZIONE


Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA Risultati immagini per STELLINA Risultati immagini per STELLINA