-->

lunedì 22 febbraio 2016

ANTEPRIMA! Recensione "La notte che ho dipinto il cielo" di Estelle Laure edito da De Agostini!!!

Ciao ragazzi!!!
Stasera vi parlo di un nuovissimo romanzo
edito da De Agostini, che ho avuto la fortuna ed il piacere di leggere in anteprima per il nostro Blog!
"La notte che ho dipinto il cielo" di Estelle Laure!

Titolo: La notte che ho dipinto il cielo
Autore: Estelle Laure
Editore: De Agostini
Genere: Romance
Formato: Cartaceo
Prezzo: 12,67
Formato: Ebook
Prezzo: 6,99 €
Pagine: 186
Data di uscita: 16 Febbraio 2016

Trama

Quanti volti ha l’amore? 


Per Lucille, diciassette anni e una passione per l’arte, l’amore ha il volto della sorellina Wrenny. Wrenny che non si lamenta mai di niente, Wrenny che sogna un soffitto del colore del cielo. E poi ha il volto di Eden. Eden che è la migliore amica del mondo, Eden che sa la verità. Quella verità che Lucille non vuole confessare nemmeno a se stessa: sua madre se n’è andata di casa e non tornerà. Ora lei e Wrenny sono sole, sole con una montagna di bollette da pagare e una fila di impiccioni da tenere alla larga. Prima che qualcuno chiami i servizi sociali e le allontani l’una dall’altra. 
Ma è proprio quando la vita di Lucille sta cadendo in pezzi che l’amore assume un nuovo volto: quello di Digby. Digby che è il fratello di Eden, Digby che è fidanzato con un’altra e non potrà mai ricambiare i suoi sentimenti. O forse sì? 
L’unica cosa di cui Lucille è sicura è che non potrebbe esserci un momento peggiore per innamorarsi… 

Il romanzo d’esordio più atteso dell’anno. Una storia romantica, commovente, inaspettata e piena di speranza. Come la vita, come l’amore. Come tutti i colori del cielo.


 

RECENSIONE

" La maggior parte delle persone passa la vita a vacillare. Non si concedono mai di cadere, neanche
di provarci. Vanno avanti a fare quello che pensano di dover fare. Non cercano mai di scoprire
qual'è la loro vera natura, perchè significherebbe tirare fuori un coraggio che molti non hanno."


Sono le parole di Eden che toccano il cuore, la forza ed il coraggio di Lucille che ci fanno sperare, la timidezza e la protezione di Digby che  ci fanno innamorare e la lealtà della piccola Wrenny a farci commuovere. E poi ci sono “Gli Angeli”, quelle persone che mai e poi mai avresti pensato poter contare su di loro, quelle anime gentili che camminano in punta di piedi nella tua vita e dolcemente ti spaventano e sorprendono allo stesso tempo. Sì, perché questo è un romanzo che scivola sul cuore tocca tutti i sentimenti che una persona possa provare. La rabbia, quell’ odio che ti lacera dentro, quello che ti fa venire voglia di urlare in faccia a quei due genitori che non possono essere così egoisti da abbandonare due ragazzine per ritrovare se stessi. Rabbia, perché il destino non può essere tanto crudele da separare due amiche per un piccolo e fugace errore. Rabbia, perché una bambina di dieci anni ha diritto di giocare e fantasticare come tutte le bambine della sua età ed un’adolescente deve essere libera vivere serenamente la proprio giovinezza senza dover badare alle bollette, alla sorellina e a far tornare i conti a fine mese. E poi c’è l’Amore. L’amore nelle sue diverse forme, l’amore per la propria sorellina, l’amore nei confronti della migliore amica e l’amore per Digby, quello più intenso, quello che ti toglie il fiato, quello che devi nascondere, quello che ti fa sentire in colpa, quello che solo lui ti potrà salvare. Sì, perché Lucille non è una poco di buono, Lucille non vuole far soffrire, Lucille pensa solo al bene degli altri… ma chi penserà il bene di Lucille? E allora qui entra in gioco un altro sentimento… Il Senso di Colpa, perché Digby non può lasciarsi andare e Lucille neppure… Perché il senso di colpa è una costante nel cuore di Lucille. Perché il padre di Lucille se ne è andato per colpa loro, l’ha sentito chiaramente quella sera. Perché la piccola Wrenny è ormai cambiata, è cresciuta così in fretta, e la colpa è sua che le ha chiesto di tenere per sé il loro più grande segreto. Perché quel segreto lo deve nascondere a tutti, anche a Eden… la sua migliore amica. Perché è colpa sua se Eden se ne sta andando… E poi di nuovo la tristezza, perché Lucille vorrebbe vedere sorridere la sua sorellina almeno il giorno del suo compleanno, perché vorrebbe vivere la sua vita da adolescente senza pensieri e responsabilità, perché vorrebbe vedere entrare dalla porta sua madre e far tornare tutto come prima, perché vorrebbe non aver più paura… perché vorrebbe perdonare… E’ un romanzo da togliere il fiato questo di Estelle Laure, un connubio di sentimenti che si mescolano tra di loro creando un turbine di emozioni che vi intrappoleranno in una ragnatela dal quale farete fatica uscirne. Insomma, un libro assolutamente da non perdere, adatto ad un pubblico adolescente, perché a volte leggere delle disgrazie altrui ci fanno sembrare meno importanti le nostre, ma soprattutto ad un pubblico adulto per tornare a sognare i tempi d’oro della nostra giovinezza e a ricordarci quella notte che anche noi abbiamo dipinto il cielo!

(Recensione a cura di Federica)


VALUTAZIONE


Risultati immagini per STELLINA Risultati immagini per STELLINA Risultati immagini per STELLINA Risultati immagini per STELLINA Risultati immagini per STELLINA