-->

martedì 2 febbraio 2016

ANTEPRIMA!! Recensione "La libreria dei desideri" di Claire Ashby edito da Newton Compton!!

Ragazzi, stasera la nostra Mihaela 
vi parlerà del romanzo d'esordio di Claire Ashby,
un libro che l'ha stregata e l'ha tenuta incollata alle pagine sino alla fine!


Titolo: La libreria dei desideri
Autore: Claire Ashby
Editore: Newton Compton
Genere: Romanzo 
Formato: Cartaceo
Prezzo: 12,00 €
Formato: Ebook
Prezzo: 4,99 €
Pagine: 352
Data di uscita: 4 Febbraio 2016

Trama

Meg Michaels, giovane proprietaria di una libreria, si sta leccando ancora le ferite per aver chiuso, una dopo l’altra, due storie con due uomini sbagliati. Durante una festa a casa di amici conosce Theo Taylor, un medico dell’esercito in congedo, che per puro caso scopre il suo segreto: Meg è incinta. Theo è stato ferito in guerra e sembra un tipo scontroso e orgoglioso, ma nasconde in realtà un lato dolce, discreto e premuroso. Tra i due, giorno dopo giorno, nasce un legame strano, fatto di dettagli e confessioni, di comprensione… e di una straordinaria attrazione fisica che coglie entrambi di sorpresa. Tra uno scaffale da riordinare, una pila di bestseller da spolverare e una vita che nasce, Meg sarà capace di darsi di nuovo la possibilità di essere felice?


RECENSIONE


Un libro meraviglioso, una storia appassionante, un racconto del tutto emozionante che ha saputo tenermi incollata alle sue pagine .
La libreria dei desideri non è il solito romance dalle note ironiche, al contrario è un romanzo sentimentale che tocca più argomenti.
Meg, giovane ragazza , scopre di essere incinta e nasconde ai propri famigliari la propria condizione. 
Solo la sua amica del cuore saprà la verità. 
Ma indossare maglioni larghi e fasciarsi il corpo non le basterà , perché  presto la verità verrà a galla. 
Sarà Theo, reduce dalla guerra in Afghanistan, cognato della sua migliore amica, a rendersi conto dello stato di salute della ragazza.
 Meg deciderà di portare avanti la sua gravidanza, frutto di un rapporto occasionale, pur sapendo che non avrà un compagno fisso su cui contare. Un rapporto burrascoso con un padre permissivo, con una matrigna, Nina, che le aveva fatto da madre nella sua infanzia, le bugie che deve dire al proprio fratello gemello; sono tutti degli elementi  che contribuiranno a gettare la giovane ragazza in uno stato di insicurezza e fragilità.
A tutti questi elementi si aggiunge la storia d’amore che nasce tra Theo e Meg ; una storia difficile , molto complessa, che metterà a confronto le paure della ragazza incinta e le paure che Theo si porta dentro. Theo è un mutilato, il suo corpo porta i segni della guerra che ha combattuto. Sono dei segni evidenti all’occhio (l’amputazione della gamba) e sono  dei segni nascosti; sono delle emozioni sotterrate che fanno fatica a risalire in superfice. Perché Theo si porta dietro il rumore delle bombe che esplodono in Afghanistan, porta nel suo cuore la morte dei compagni, ha negli occhi la disperazione e l’angoscia . In Meg lui trova il suo punto di riferimento, la sua ancora di salvezza. Perché questa ragazza saprà ridargli la voglia di vivere, la voglia di combattere nuovamente un'altra guerra, la guerra della sua anima.
Anche Meg si divide tra l’amore per il suo lavoro (fa la libraia nella libreria di famiglia), l’amore per il bambino che porta in grembo, l’amore per le persone che le stanno vicino (il fratello Steve, il padre ed  Ellie, la sua migliore amica) e l’amore passionale che nutre nei confronti di Theo.
Ma la sua vita non è stata che una scia di dolori ed insoddisfazioni  a livello personale (il matrimonio annullato con Bradley, rimanere incinta solo per uno sbaglio, l’abbandono di sua madre all’età di due anni).
La mancanza della figura materna mette la sua impronta sullo sviluppo affettivo ed emotivo della ragazza. La diffidenza e la poca autostima contribuiranno a creare un quadro complesso della protagonista. Meg prima di partorire vuole a tutti i costi conoscere sua madre e soprattutto vuole conoscere il motivo per cui suo fratello e lei furono abbandonati a quella tenera età. La ricerca sarà spasmodica e molto dolorosa.
Riuscirà Meg a dimenticare il suo passato? Potrà fidarsi del suo istinto? L’amore per Theo supererà tutti gli ostacoli che il destino le metterà contro?
Sono tutti interrogativi che troveranno risposte nelle pagine di questo bellissimo romanzo, pagine piene di emozione e di amore.
“Non mi ero mai preoccupata troppo della mia età, ma avere ventiquattro anni e starmene seduta al bar da sola e incinta, a guardare una tizia con indosso della roba ai limiti della legalità che flirtava con luomo che infestava i miei pensieri be, mi dava la sensazione che la mia epoca doro fosse finita. Per quella sera ne avevo abbastanza di guardare la gente, quindi mi spostai dallaltro lato del tavolo per godere di una vista in cui non cerano scollature. Fissai la mia libreria e pensai al lavoro, la mia distrazione preferita.”
Il lavoro è l’unico modo  che Meg potesse avere per distogliere i suoi pensieri dai suoi problemi. 
In modo metaforico, il titolo del romanzo racchiude il significato dell’intero libro, perché la libreria dei desideri nasconde i desideri della protagonista, le paure e la determinazione di Meg.
Il romanzo viene scritto in prima persona e presenta il punto di vista della protagonista principale Meg. Il ritmo è scorrevole, la lettura risulta piacevole; si alternano passaggi descrittivi a passaggi intensi. 
Le emozioni sono intense e vissute in prima persona.

Il romanzo è ottimo e lo stile dell’autrice è inconfondibile.

(Recensione a cura di Mihaela)




VALUTAZIONE



Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA