-->

mercoledì 18 novembre 2015

RECENSIONE "DRALON" DI M.C. WILLEMS!!!

Ciao ragazzi/e oggi torniamo a parlare del fantastico libro dell'autrice M.C. Willems insieme alla nostra Mihaela che ci esporrà le sue impressioni su "Dralon"!!!



Titolo: Dralon
Autore: M.C. Willems
Editore: Youcanprint
Pagine: 264
Genere: Fantasy per Ragazzi
Formato: Cartaceo
Prezzo: 15,00 Euro

Formato: Ebook
Prezzo: 2,99 Euro

Store: Amazon, Ibs, Feltrinelli, Mondadori, Barnes&Noble. 
Acqustabile in più di 4500 librerie in Italia.


Trama

La famiglia Moffet è una famiglia come tante. Conduce una vita semplice e tranquilla in una graziosa casetta a due piani nei sobborghi di Londra… questo, fino a quando non riceve, per mano di uno strano postino, un misterioso pacco che la catapulterà, senza volerlo, in un mondo sconosciuto e fantastico; un mondo al contrario, popolato da bastoni e ciottoli parlanti, scarpe che danno il benvenuto, custodi di sasso, lampade e calderoni magici, indovini burloni e fiammiferi urlanti in grado di svelare strade segrete.
Un magico e avventuroso viaggio che porterà i protagonisti a scontrarsi contro malvagie forze oscure e a percorrere gli impervi sentieri del cambiamento e della crescita interiore.


RECENSIONE

Sono veramente contenta di avere avuto l’opportunità di leggere il romanzo “Dralon”, un libro che ha saputo coinvolgermi e rendermi partecipe a tutti gli eventi raccontati.
La trama di per sé molto ricca non è per niente scontata e segue se vogliamo il pattern dei romanzi fantasy. Il romanzo ci introduce nella vita monotona di una famiglia londinese dove la madre Eleanor, il padre Romeo ed i tre bambini Peter, Michael e Kate trascorrono una tranquilla mattinata che poi viene scombussolata dall’arrivo improvviso di un postino dal nome Mortimer Grimalion. Mortimer deve consegnare un pacco sorpresa del cui arrivo nessuno conosce il mittente.
Con l’arrivo della pendola, nella casa cominciano a verificarsi degli strani fenomeni, anche la lettera che accompagna il pacco ha un significato misterioso. La pendola è strana e la sua comparsa è collegata all’apparizione di misteriosi eventi in tutta Londra. Il tempo si ferma, il Big Ben comincia a girare al contrario. La normalità diventa anormalità. I “comuni mortali” vengono minacciati dalla presenza di una nuvola rosa che incombe su tutta Londra.
I fratelli Puddleclock sono i maghi bianchi che capiscono i significati di tutti questi fenomeni. Bagus, Gustaf e Archibald sono pronti a difendere i comuni mortali dalla potenza della magia nera. Il dominio di Pandemiur Gobler si sta avvicinando e solo i bambini potranno portare la luce nel mondo reale.
I tre ragazzi  verranno accompagnati dalla dottoressa Costalbine Odilde nel viaggio nel paese di Dralon. La dottoressa è una specialista nel mondo del paranormale e delle scienze occulte. Sarà compito della donna sorvegliare sui ragazzi ed iniziarli nelle pratiche della magia bianca.
Nel mondo al contrario, le pietre parlano, esistono delle strade che portano al nulla “ Nowhere Street”, per attraversare il ponte ci si deve pagare una cospicua somma di denaro. Tutto sembra al contrario di quello che normalmente è.
Biddle, l’ispettore capo che deve portare al termine l’indagine sulla comparsa dei misteriosi segni e fenomeni a Londra, è l’unico che non si lascia intimorire dalla magia e dal potere della magia.
Tra gufi parlanti, corvi che chiedono di risolvere dei quiz logici ai piccoli, la trama si arricchisce ancor di più con la rappresentazione di un paese dal nome Malapacchia. Poi si inizia a delineare i contorni dell’incantesimo che ha colpito Londra. Nobilius Kroon, un grande stregone bianco nel passato ha trasformato Pandemiur in un fantasma e l’ha rinchiuso in uno specchio nel castello di Abedhaar, nel regno al contrario .
Perciò Pandemiur è il male, è l’incarnazione del malessere, del contrario, del nero. Pandemiur rappresenta il contrasto, il negativo.
L’ultimo tassello mancante  dell’intero quadro si trova all’interno della British Library. Una biblioteca che al suo interno custodisce tanti segreti, che solo gli iniziati possono usare a loro vantaggio. Per entrare in possesso dei “Chimerium”(gli incantesimi e pozioni di entrata, di inizio e di partenza), i bambini devono risolvere degli indovinelli; sono delle prove a cui vengono sottoposte la capacità mentali dei fratelli Moffet.
Isidore G. Dott è il custode della biblioteca ma anche il custode di tante verità. Non voglio svelare di più sulla trama per non togliere il piacere della lettura a chi si immerge in questo universo magico.
Adesso mi fermo su un altro aspetto del romanzo; lo stile e la ricercatezza del linguaggio sono un pregio della narrativa. Faccio i miei complimenti alla scrittrice per l’accurata attenzione prestata ai personaggi . Non passano inosservati il ritmo della scrittura, la scorrevolezza del testo, tutto in un connubio simbiotico unico.
Adesso però vorrei dare un’interpretazione diversa all’intero testo, magari una nuova chiave di lettura se ciò mi è concesso. Il viaggio dei tre ragazzi, l’attraversata del ponte, il catapultarsi nel mondo al contrario nascondono in sé quel senso di malinconia che si prova di fronte ad un viaggio all’interno della propria esistenza. L’incursione nel passato, le lancette dell’orologio che girano all’indietro sono elementi che danno un significato in più al romanzo; accentuano il tema del tempo che passa, dando quel tocco nostalgico al testo.
Ribadisco il mio elogio all’autrice, vedendo nella sua opera un richiamo della letteratura di Lewis Carroll ed il suo “Alice’s Adventures in Wonderland”. Dralon è un fantasy per i bambini ma anche uno spunto di riflessione  per gli adulti.
Devo elogiare anche l’illustratore per la sua creatività.

(Recensione a cura di Mihaela)


VALUTAZIONE


Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA






I PERSONAGGI!!!



Elf Berthold





King of spades



Egot Dubbets



The gargoyles




Eleanor Moffet




 Odilda Costalbine



A magic cake

PAGINA DELL'AUTRICE