-->

venerdì 25 settembre 2015

RECENSIONE "IL RITRATTO SEGRETO DELL'ANIMA" DI MIHAELA CIOCODEICA!

Un romanzo dall'aspetto quasi 

poetico che cattura il lettore in 

mondo parallelo fatto di colori ed 


emozioni!



Titolo: Il Ritratto Segreto dell'Anima
Autore: Mihaela Ciocodeica
Editore: Self Publishing
Genere: Romance
Formato: Ebook 

SCARICABILE GRATIS DA GOOGLE PLAY


Trama

Lucia Tedeschi, giovane ragazza di ventitré anni, vuole dimenticare di essere cresciuta in una casa famiglia, di essere stata abbandonata fin dall'età di tre anni. 
Per questa ragione si è nascosta dietro alle sue tele, ai suoi colori, ai suoi sentimenti. Lucia ama mescolare i pigmenti di colore, ama sentire l'odore della trementina. Poi vuole perdersi nelle vie boschive della sua Etna per potersi allontanare dai colori freddi della casa famiglia Il Nido della Felicità. 
Ai colori opachi della casa famiglia si sommano i colori di una caotica New York, dove la vita scorre tra i quartieri del Bronx, del Queens, tra le mura dei grattacieli di Manhattan . E' una vita che sa di viola penitenza, di blu metallico come le acque del fiume Hudson. E' una vita che mette due amiche, Sophie Moore e Luciana Tedeschi, di fronte ai propri dolori. Sophie deve affrontare il tradimento di suo marito. Luciana deve superare vent'anni di disperazione per l'ingiusto allontanamento della sua cara figlioletta. 
Ma sia alle pendici dell'Etna che a New York, i colori cambieranno le loro proprietà. Diventeranno colori caldi, intensi, che sanno di amore, abbracci, rinascita. L'amore per l'avvocato Niccolò Genovese, il consulente legale della casa famiglia, metterà Lucia di fronte alle sue fragilità. 
Lucia nella sua Sicilia, attraverso i suoi quadri, dà voce alla sua malinconia, al suo cuore, alla sua Etna, alla lava passionale che scorre lungo il versante della grande montagna. Con i suoi colori sfoga la sua creatività. Perché i suoi colori sanno di zagara, di mandorleto, sanno di odori di carrubo e castagno, di mare e montagna, di sole e cielo. Sono colori che colpiscono, feriscono e poi guariscono. 
Perché i colori parlano un linguaggio tutto loro, segreto come segreto è il ritratto della sua anima. 
Con l'aiuto dei suoi colori e delle sue tele, Lucia arriva nella lontana New York, pronta a riscattarsi dal suo destino altalenante. 
Il ritratto segreto è semplicemente lei …


RECENSIONE


Giovane ventitreenne, Lucia ha un passato che vuole cancellare: l’essere stata abbandonata dalla famiglia quando era solo una bambina, lasciata al suo destino dovendo fare i conti con aspetti e sentimenti che un bambino, a quell’età, non dovrebbe conoscere: la paura, l’umiliazione, la solitudine.
La sua unica salvezza sono la pittura e tutto ciò che le sue mani riescono a creare.
Dipinge e dipingendo vede nei colori la sua seconda vita, una scappatoia per vivacizzare la sua esistenza monotona.
I colori, insomma, sono un sostegno alla sua anima.
L’Autrice ci racconta questa storia in modo quasi poetico, fa parlare qualcosa che siamo abituati a pensare come inanimato, i colori appunto, dando a ognuno di essi il proprio ricco significato, è un "catturare", attraverso il colore, lo stato d’animo della natura. Ogni protagonista ha un suo passato, una sofferenza che si porta dentro e che ci viene descritto in modo chiaro grazie allo stile pulito e scorrevole. Unica, piccolissima “pecca”, ma che pecca non è dato che si tratta di un pensiero personalissimo, sono alcune brevissime frasi che una dei personaggi recita in inglese durante un dialogo che ha con il suo compagno. Sono battute semplici e facilmente comprensibili, ma potrebbe esserci qualche lettore che non conosce la lingua e rimanerne quindi “confuso”. Queste, però non vanno assolutamente ad intaccare il corso della lettura che rimane, per tutto il tempo, precisa e limpida. Mi ha fatto conoscere un mondo “nuovo”, riflettere sulle sfumature che vedo intorno a me e alle quali non avevo mai prestato attenzione. 

(Recensione a cura di Angela)




VOTO VERMICELLI