-->

sabato 21 aprile 2018

Recensione: Big Love di Jay Crownover, Newton Compton Editori

Una miscela esplosiva di pericolo e romanticismo...


undefinedTitolo: Big Love
Autore: Jay Crownover
Editore: Newton Compton Editori
Genere: Romance
Formato: Ebook
Prezzo: € 5,99
Formato: Cartaceo


Prezzo: € 12,00
Pagine: 352
Data di uscita: 24 Agosto 2017
Link d’acquisto:


 


SCOPRIAMO la TRAMA e la recensione...


Trama:


Che differenza c’è tra un cattivo ragazzo e un ragazzo che fa il cattivo? Quando ti
muovi in un mondo oscuro e corrotto, per dominare la situazione non devi mai
mostrare di aver paura. Solo così potrai controllare strade e persone senza scrupoli.
Race Hartman è sufficientemente coraggioso, intelligente e sbandato per diventare il
capo di un posto come The Point. Dove ci saranno sempre cattivi e cose brutte da
mettere in riga, ma in cui un uomo forte può ridurre i danni al minimo. Race ha un
piano… riuscirà a impedire l’annientamento totale di quel luogo senza distruggere se
stesso? Brysen Carter ha sempre visto Race per quello che è davvero: un ragazzo bello
, dolce, ma troppo pericoloso. La tentazione di crogiolarsi nel suo bagliore dorato è
forte, ma Brysen sa che finirebbe per scottarsi. Ha già tanti problemi, non ha certo
bisogno di crearsene altri a causa di Race. Ma quando Brysen deve affrontare una
minaccia che potrebbe essere la cosa più pericolosa che The Point abbia mai prodotto,
è costretta a prendere una decisione: perché l’unica persona che potrebbe aiutarla a
salvarsi è proprio l’uomo che lei non può permettersi di avere.


RECENSIONE:


Il libro si apre con una descrizione, breve ma dettagliata, della situazione della città
dove si svolge la vicenda: il quartiere, denominato THE POINT, in cui gli abitanti vivono
in equilibrio precario e i ragazzi usano il pugno di ferro, ovvero vivono in costante
paura e violenza per potersi imporre sulle bande malfamate; THE HILL, parte
residenziale di alta società, dove gli abitanti vivono "tranquilli", anche se molto spesso
i due mondi si mescolano provocando problemi.
Da questi 2 mondi provengono i protagonisti. Essendo il secondo volume di una serie i
personaggi non sono descritti dettagliatamente ma solo in parte, evidenziando le
caratteristiche più importanti. Brysen è una studentessa con problemi familiari, una
sorella a cui badare, che viene inconsapevolmente attratta dalla vita sregolata di
Race,
il classico figlio di papà ricco ma per motivazioni descritte nel primo libro, coinvolto
in loschi affari a The Point. In questo volume viene enfatizzata la sua parte ribelle,
verso un mondo che credeva giusto ma, a sue spese, scoprirà che le cose più belle non
sono sempre nel giusto.
Brysen viene descritta in maniera non scontata, è dotata sì di bellezza, ma non da
renderla la “bambolina” che tutti si aspettano. Mi è piaciuto come l’autrice sia
riuscita ad equilibrare il suo aspetto con il suo carattere (nonostante consapevole di
essere bella, non la ostenta).
Race invece viene descritto come un ragazzo tormentato, con un passato difficile
nonostante la sua condizione familiare agiata. Secondo me questa sua situazione, gli
ha dato un aspetto misterioso che lo ha reso ancora più interessante.
Nel corso del libro, l’autrice è riuscita a portare la storia e le vicende da un quartiere
all’altro della città in maniera graduale, senza complicare la lettura.
Una scelta azzeccata è quella di aver suddiviso i capitoli regolarmente alternando il
punto di vista dei protagonisti, continuando la scena descritta senza mai troncare la
vicenda, in modo che il lettore abbia chiara la situazione e non perda il filo. Le scene
erotiche tra i protagonisti sono descritte in modo dettagliato, a tratti facendo
emergere la grande passione e attrazione tra i due ragazzi.
Il colpo di scena finale è veramente elettrizzante per niente scontato, evolve portando
il lettore a riflettere sul significato delle conseguenze che un incidente può avere sulle
altre persone.
Anche i personaggi secondari, Bax e la fidanzata Dovie, hanno il loro spazio nella
storia, senza però “intromettersi” troppo con la narrazione.
Il linguaggio usato è chiaro e semplice, non ho notato errori di scrittura. Mi sento di
dare a questo libro 4 stelle perché mi ha veramente appassionata e mi è piaciuto
molto. Complimenti all’autrice


L'AUTRICE


Jay Crownover



Jay Crownovwr vive in Colorado. Ama i tatuaggi e l’arte di modificare il corpo e cerca
di fare in modo che la sua scrittura sia permeata da tutto ciò che vede.
Le piace leggere, soprattutto coinvolgano e appassionino; naturalmente, se c’è un
bad boy bello e tatuato è sempre meglio. La Newton Compton ha pubblicato la Tattoo
Series (Oltre le regole, Oltre noi l’infinito, Oltre l’amore, Oltre i segreti, Oltre il
destino e Oltre le leggi dell’attrazione).
Big Love è il secondo di una nuova serie di cui è stato già pubblicato Bad Love.
Per saperne di più: www.jaycrownover.com


Altri libri dell'autrice

    

BANNER