-->

sabato 14 aprile 2018

Intervista a Angela Contini (Angela C. Ryan) tra sogni e anima allo scoperto


Buongiono cari lettori, bentrovati nel nostro angolo interviste...

Oggi abbiamo il piacere di ospitare...

Angela Contini


tra sogni e anima allo scoperto


Ecco a voi l'intervista...




Cara Angela, benvenuta! Siam felici di averti qui con noi. La nostra Cristina ha recensito il tuo ultimo romanzo: Tutto l’infinito del cielo, edito Newton Compton.


Ma rompiamo subito il ghiaccio e iniziamo l'intervista! Com'è nata la tua passione per la scrittura e la lettura?

Non lo so di preciso, credo sia nata e cresciuta con me, come un istinto. Ricordo solo che da bambina come regalo non chiedevo mai bambole, ma libri. Le bambole mi annoiavano da morire, mentre nei libri potevo perdermi per ore.

Da lettrice del presente, invece, cosa ti colpisce e che genere ti piace leggere?

Leggo tutto ciò che riesce a staccarmi dalla realtà. Prediligo romance e fantasy, ma non disdegno il thriller e il romanzo d'avventura. Un libro deve essere dinamico e ritmato, come una canzone rock, deve "muoversi" in continuazione e non avere punti morti. Detesto i capitoli troppo lunghi che non arrivano mai da nessuna parte, le descrizioni troppo prolisse e le frasi piene di aggettivi, inutili orpelli stilistici che vengono usati solo con l'illusione di abbellire frasi che avrebbero bisogno di ben poco per arrivare al lettore.

Curiosiamo un altro pò nella tua vita, hai altre passioni?
Tutto ciò che ha a che fare con l'arte e con la possibilità di creare qualcosa mi appassiona. Suono il piano, non benissimo perché non ho completato gli studi, ma me la cavo. Dipingo e disegno, e mi piace cucinare, soprattutto i dolci. Mi appassiona molto anche la fotografia, ma sono tutte cose che, nella maggior parte dei casi, custodisco gelosamente.
Come vivi il rapporto con la rete?

Se non facessi questo mestiere, probabilmente io e la rete saremmo due lontani conoscenti. Uso i social quasi esclusivamente per promuovere il mio lavoro o per mantenere i contatti con quelle poche, ma buone amicizie e con i lettori affezionati. Per il resto, mi sembra tutto solo aria fritta.

Scegli personalmente la cover dei tuoi libri?
In qualche caso l'ho scelta io. Quella per tutto l'infinito del cielo è stata una mia scelta in effetti.

A proposito di Tutto l'infinito del cielo, che la nostra Cristina definisce: "una lettura rilassante, senza impegno mentale alcuno, per -come si suol dire- evadere dalla realtà" e che narra di un "rapporto esilarante, con battute velenose e frecciatine continue che danno al romanzo molto brio".

Se dovessi descrivere con due aggettivi i protagonisti del libro quali sarebbero? Parlacene un pò.

Controllato, riferito a Jordan. Lui è il tipo che per forza o per piacere, deve avere il controllo di ogni cosa. Mackenzie invece è libera. Libera dalle convenzioni, dagli obblighi e dai doveri.

Se dovessi creare una playlist o una colonna sonora per il tuo romanzo quale sarebbe?  
Ascolto molta musica mentre scrivo e prediligo quella d'oltreoceano, anche se la musica italiana non è male. Ascolto molto Ed Sheeran, Imagine Dragons, Bruno Mars, Kodaline, One Republic. Tiziano Ferro e Michele Bravi per la musica italiana.

Se dovessi scegliere un colore che descrivere il tuo libro?
Arancione e rosso, come le foglie d'acero nell'autunno del Vermont

Mackenzie è una donna anticonformista e non ha paura di incatenarsi per raggiungere il suo scopo. Quanto c'è di te in lei? 
Non credo avrei il coraggio di incatenarmi da qualche parte come Mac, di sicuro di suo in me c'è il coraggio di pensarle certe cose, ma da qui farle ce ne passa. Una cosa che ci accomuna è il non avere peli sulla lingua e, soprattutto, l'assoluta certezza di non voler essere ingabbiata in pensieri pre-costruiti solo perché fare in un certo modo, comportarsi in una determinata maniera è bene. Ho sempre inseguito i miei sogni, anche a costo di andare contro tutti, ma senza mai ledere la libertà altrui. Zitta zitta, quatta quatta, ma con la determinazione di un caterpillar.

Hai mai pensato di trasporre il tuo libro in sceneggiatura per un film? 
In realtà è il mio sogno e chissà, magari un giorno...

Un ultima curiosità! Ma... le ricette del tuo libro le hai provate? 
Certo. Le ho fatte e le ho testate sulla mia famiglia. Sono tutti vivi!

Eccoci giunti al momento promo dell'intervista... Prova a convincere il lettore ad acquistare il tuo libro...
Io faccio schifo sul serio a vendermi, però posso dirvi che ogni libro che ho scritto è stato scritto con amore e con la consapevolezza che chiunque li avrebbe letti avrebbe scoperto un pochino della mia anima.

Ed ora, per concludere, un accenno ai tuoi prossimi progetti...
In questo momento sto scrivendo un nuovo capitolo sul Vermont. Il protagonista sarà uno dei fratelli di Mackenzie. Avevo deciso di finire con Tutto l'infinito del cielo, e invece è saltata fuori questa nuova storia. Non mi resta che assecondare i personaggi.

Rimaniamo in attesa di queste letture, ti ringraziamo e salutiamo!

A voi tutti diamo appuntamento alla prossima settimana...

BANNER