-->

martedì 20 febbraio 2018

Recensione: Tra le pagine di un libro di Sonia Gimor, Gilgamesh edizioni

Tra le pagine di un libro e lo schermo del pc… ovvero come ti distruggo su facebook. L’esercito dei self e il cyberbullismo.


https://images-na.ssl-images-amazon.com/images/I/517lMAQdB6L._SX373_BO1,204,203,200_.jpg
Titolo: Tra le pagine di un libro
Autore:Sonia Gimor
Editore: Gilgamesh edizioni
Genere: romanzo rosa
Formato: Ebook
Prezzo: 2,99
Formato: Cartaceo
Prezzo: 12,75
Pagine: 272
Data d'uscita: 15 gennaio 2018
Link d'acquisto:



 

Scopriamone di più...



TRAMA


«Sai cosa dovresti fare?» «Cosa?» «Quello per cui sei nata: scrivici un libro.» Lo
guardo sorpresa. «Vuoi dire un libro su tutto questo?» Non ci avevo pensato
fino a questo momento, eppure l'idea prende velocemente piede nella mia
mente. «Certo. Su tutte le cose che hai visto succedere in questi anni nel mondo
del rosa.» «Ma io scrivo romanzi d'amore...» Ammicca sornione. «Per quello ci
sono io, no?» Rido, ma il mio cervello ormai è in movimento e sta già
delineando la bozza di ciò che potrei inserire in una storia del genere. «Quindi
vorresti che includessi la nostra storia in questo romanzo?» Mi sfiora il naso con
le labbra. «Basta che tu mi descriva bello e irresistibile» ci tiene a precisare.
«Un libro sul mondo rosa. Una storia d'amore tra un editore e una delle sue
autrici. Un libro di denuncia verso ciò in cui in tutti questi anni mi sono
imbattuta. Mi piace!» sancisco decisa. «Bene. Ora manca solo il titolo... posso
suggerire?» Lo guardo curiosa. «Cosa propone il mio editore?» «Cosa ne dici di
"Tra le pagine di un libro?»


RECENSIONE


Carino, carino, carino. Delizioso direi. Profumato di zenzero e vaniglia. Ecco la
sensazione che mi ha lasciato addosso il bel libro della Gimor che denuncia
attraverso la storia d’amore tra Ilenia, un’autrice self, ovvero che si auto
pubblica (anche la sottoscritta fa parte di quello stesso esercito) e
l’amministratore delegato della più grande casa editrice italiana, Daniele
Borghi, il mare in tempesta sotto la soleggiata e quieta foresta degli autori self.
I dispetti, le invidie e gli sgambetti a mezzo social network, croce e delizia di
chi non ha voglia (né bisogno) di aspettare i tempi biblici delle scelte di case
editrici che si intascano tutto il guadagno del duro lavoro di un autore.
L’ossessione per la scalata alla maledetta classifica dei bestsellers di Amazon,
la fissazione per il numero di pagine lette dagli abbonati al KU, le prese in giro
sui post pubblici con tanto di commenti del pubblico clack e tutti gli annessi e
connessi di un mondo intessuto di cyberbullismo. Eppure in questo marasma di
malignità emergono come fiori nati sulla lava freddata i lettori e le lettrici.
Quelli che mandano a Ilaria – ma è come se Ilaria rappresentasse tutte noi
autrici self - un messaggio per far sapere che hanno apprezzato un suo libro,
quelle che la mattina le danno il buongiorno su facebook, quelle che potrebbe
pubblicare anche un post mentre si taglia le unghie con le tronchesine che
mettono sempre mi piace e sono delle entusiaste nate! Ecco cosa riesce a fare
la Gimor: dipinge con pennellate rosa questo variegato quadro di chiari e scuri.
Lui è un top manager cocainomane, lei una ragazza della porta accanto con il
talento della scrittura e un ottimo numero di fans, lui è un bello e dannato che
accetta le prestazioni occasionali nei bagni degli alberghi, lei una ragazza che
sgobba come assistente in uno studio notarile per pagare il mutuo di casa. Una
storia dolce ma non melensa con una protagonista volitiva ma non bisbetica, un
protagonista dannato ma non sfigato e una cattiva che avrà la sua giusta
punizione. Personaggi ben studiati, ottimi dialoghi, storia verosimile (anche se
porca miseria Sonia Gimor, hai copiato anche tu Cenerentola! Ti ho beccato,
adesso lo scrivo su facebook!) e un finale che appaga tutte le lettrici di romance
che adorano, anzi no, pretendono l’happy ending.

(Recensione a cura di Pitti)


VALUTAZIONE




AUTRICE


Sonia Gimor






Altri libri dell’autrice:

  

BANNER