-->

giovedì 28 dicembre 2017

Recensione: Sfumature della notte, di Damiano Darko

Sfumature della notte, il primo libro di Damiano Darko


Titolo: Sfumature della notte
Autore: Damiano Darko
Editore: Youcanprint
Genere: romanzo rosa, giallo
Formato: Ebook
Prezzo: € 0,99
Formato: Cartaceo
Prezzo: € 9,41
Pagine: 156
Data di uscita: 2 marzo 2017
Link d’acquisto:







Trama:

Il giornalista Argenta Drogo conduce una vita in apparenza normale, ma non mostra a nessuno il suo volto. E nessuno sa perché. Indossa sempre una maschera che cela un segreto profondo come la notte, con le sue infinite sfumature. La sua vita è sconvolta dall’arrivo in città della giovane e affascinante pop-star Ricardo Guerrieri e della sua stretta collaboratrice, Naomi Albatros. Drogo li conosce per motivi di lavoro e finisce per provare un fiammante sentimento verso la carismatica Naomi. Ma finirà per nascere un amore tormentato, dove terribili ricordi riemergeranno dagli abissi del passato, come relitti di navi che riaffiorano da tempi lontani.Delitti, sogni inquietanti e un amore disperato.

Recensione:


Ho deciso di leggere questo romanzo dopo essere stata ammaliata dalle frasi postate dall'autore sulla sua pagina facebook, e, devo confessare, non sono rimasta delusa dal suo stile che oserei definire singolare. Ho molto apprezzato la capacità di trasmettere al lettore le sensazioni e gli stati d'animo vissuti dal protagonista utilizzando delle metafore particolarmente suggestive e  ricercate. L'autore non è generoso nelle descrizioni di luoghi e personaggi, ciò nonostante riesce ugualmente a trasferire le nozioni fondamentali che aiutano il lettore ad inquadrare le personalità dei soggetti cardine della storia.
Drogo Argenta è un giornalista di cronaca, aspirante scrittore, che, a seguito di un forte trauma, indossa una maschera giorno e notte da oltre tre anni, questa sua peculiarità suscita diffidenza in chiunque lo incontri, condannandolo ad un esilio forzato.
Il protagonista della nostra storia è davvero ben riuscito, un uomo determinato che sa quello che vuole e lotta per raggiungere il suo obiettivo. La sua figura riesce ad intrigare il lettore, contrapponendo al contempo la sua forza d'animo e il suo coraggio alle sue insicurezze e la sua fragilità.
Ho apprezzato anche la figura dell'ispettore Leone, un uomo burbero, all'apparenza superficiale e distaccato, che saprà regalarci vivaci battibecchi con il nostro protagonista.
In particolare ho provato forte avversione per la manager Naomi Albatros, il cui comportamento è oltremodo contraddittorio e i cui modi risultano artefatti.
Ho riscontrato alcuni errori che hanno fatto perdere fluidità alla lettura: la mancanza delle virgolette a chiusura di una battuta, alcune parole mancanti, in più o ripetute all'interno di una frase, il nome della protagonista che in diverse occasioni è diventato Noemi, alcuni refusi ed errori grammaticali; oltre ad delle evidenti incongruenze nello sviluppo di alcune situazioni (ad esempio il protagonista si reca in un determinato luogo a piedi, poi rientra dal quel luogo utilizzando l'auto) o il verificarsi di azioni che non hanno una premessa e di conseguenza mi hanno notevolmente disorientata.
L'epilogo mi ha lasciato delle perplessità, a mio parere mancano le delucidazioni fondamentali utili a comprendere la tempistica e le modalità in cui si sono svolti gli eventi oggetto delle indagini e sul “dettaglio determinante” che, senza una specifica spiegazione, appare inverosimile.
Ho comunque terminato la lettura con interesse.
Consiglio questo libro a chi ama immergersi in storie intrise di mistero e suspense con sfumature di rosa e un pizzico di ironia.

(Recensione a cura di Anita)

VALUTAZIONE



Autore



Damiano Darko

BANNER