-->

venerdì 21 luglio 2017

Recensione di "Everlasting il nuovo mondo" di Anita Book - Golem Edizioni

La recensione del primo capitolo dell'attesissima saga fantasy di Anita Book!!!

thumbnail_EVERLASTING_Cover.jpg

Titolo: Everlasting il nuovo mondo
Autore: Anita Book
Editore: Golem Edizioni
Genere: Fantasy
Formato: Cartaceo
Prezzo: € 14,90
Formato: Ebook
Prezzo: 4,99
Pagine: 270
Data di uscita: 7 dicembre 2016
Link d'acquisto: https://www.amazon.it/Everlasting-nuovo-mondo-Anita-Book/dp/8898771584



Trama e recensione per voi 

Trama:

La vita di Henrik Pedersen non è più la stessa da quando suo padre è morto.
A Trondheim, la placida cittadina norvegese in cui vive, niente è come sembra.
Proprio nel folto del boschetto che si affaccia ai margini della sua casa si cela un segreto. Una presenza misteriosa, selvaggia, che Henrik incontrerà in una delle notti più critiche e disperate e che metterà a dura prova la salute di sua madre.

Una creatura, che sembrerà avere sembianze umane fuse a tratti ibridi e animaleschi, comincerà ad aiutarlo dandogli strane misture che si riveleranno prodigiose per la guarigione della donna.
Fino a quando, durante le festose celebrazioni dell'Øret Festival, non tornerà per riscuotere il suo debito: Henrik dovrà seguirla nel suo mondo, a Everlasting, o sua madre morirà.

Ma chi è davvero questa creatura? E perché ha scelto lui?

Per rispondere a queste domande, Henrik dovrà affrontare un destino avverso, di luce e tenebre insieme, e sopravvivere a un oscuro nemico che minaccia di ritornare.

Sarà disposto a pagare il prezzo del suo sacrificio?



Recensione:


Trondheim, placida cittadina norvegese, è l’ambientazione del nuovo romanzo fantasy di Anita Book. Il suo protagonista è Henrik, un giovane che, dalla morte del padre, si è dedicato alla sorella e alle cure della madre malata, tralasciando tutti i divertimenti di un tipico diciannovenne. Per poter mantenere la famiglia, il ragazzo è stato costretto ad abbandonare il suo sogno di diventare medico.
Tuttavia, è proprio nell’unica sera in cui Henrik si permette un’uscita con gli amici che la sua vita cambia: nella foresta, richiamato da una voce soprannaturale e sconosciuta, incontra una fanciulla per metà umana e per metà mutante. Lei consegna al ragazzo un sacchetto, contenente una strana polvere, che si rivelerà essere la salvezza per la madre. La fanciulla, però, non può lasciare andare Henrik, perché ormai il ragazzo è in debito e non può sfuggirle.  
È così che il giovane decide di lasciare per sempre il suo mondo ed entrare in Everlasting, vale a dire il mondo della fanciulla misteriosa, per permettere alla madre di continuare a vivere. Frida, così si chiama infatti la ragazza, conduce Henrik da una sciamana, la quale conferma il pensiero della giovane: il ragazzo è diverso dagli altri umani, porta dentro di sé grandi potenzialità sia in male che in bene; la sciamana, tuttavia, non può ancora dirlo.
Portando Henrik nel suo mondo, però, Frida ha violato una delle leggi più importanti, ovvero il divieto di far entrare in Everlasting gli umani, popolo malvagio e irriconoscente. I due, infatti, vengono attaccati dall’esercito dei Telkor, popolazione di cui Frida è principessa; Henrik è fatto prigioniero, entrando così in contatto con i Nixie, altri abitanti di Everlasting, nonché custodi delle prigioni subacquee.
Fortunatamente, Frida riesce a convincere il padre, re di Everlasting, del fatto che questo umano si un REM (Risorsa Energetica Mortale): egli può portare energia al popolo di Everlasting, garantendone la sopravvivenza. Il ragazzo, quindi, viene messo al corrente da Frida della storia del suo mondo, soprattutto del malvagio Hor: anch’egli REM, si approfittò della fiducia che il popolo nutriva in lui per tradirlo e rubare metà del Sigillo. Hor non fece solo questo; egli uccise anche la madre di Frida.
Inizia, quindi, l’addestramento di Henrik ma, a pochi minuti dalla conoscenza della sua addestratrice, un evento distrugge il paese e il ragazzo viene trasportato nell’ultimo luogo dovrebbe avrebbe voluto trovarsi in quel momento…
Azione, sarcasmo, malizia e mistero sono alla base di questo romanzo. Scorrevole e divertente, Anita Book si lascia leggere con molto piacere, soprattutto dagli amanti del fantasy. Tuttavia, 250 pagine sono un po’ poche per sviluppare quella che ha le potenzialità per essere un’ottima trama. Per l’appunto, alcuni argomenti sono trattati superficialmente, certi incontri sono fin troppo fugaci e i personaggi poco descritti. La pecca più grande, inoltre, è il finale: il romanzo termina quando ancora non è neppure cominciato. La mia speranza è che questo sia solamente il primo capitolo della saga: una storia che ha così grandi potenzialità e una scrittura così promettente come quella di Anita non può fermarsi a questo punto!   

(Recensione a cura di Eleonora)

VALUTAZIONE





th.jpg


Anita Book

Anita Book è una bookblogger/booktuber.
Il suo blog, L’Ora del Libro, racconta di lettura ai piccoli e grandi lettori innamorati. Adora le cupcakes e l’inglese; è segretamente innamorata di Stephen King e la sua musa ispiratrice è J.K. Rowling. Crede nell’esistenza di draghi, fate, sirene e altre creature fantastiche e ha un debole per le velette e l’oggettistica fandom.
Suzie Moore e il nuovo viaggio al centro della Terra è il suo romanzo d’esordio, pubblicato da Dunwich Edizioni nel 2015. Ad oggi scrive articoli come giornalista freelance per la rivista letteraria Leggere



Altri libri dell’autrice:


51cB4XbT6jL._SL160_PIsitb-sticker-arrow-dp,TopRight,12,-18_SH30_OU29_AC_US160_.jpg51ge+0MT4CL._SL160_PIsitb-sticker-arrow-dp,TopRight,12,-18_SH30_OU29_AC_US160_.jpg511lrPcwOuL._SL160_PIsitb-sticker-arrow-dp,TopRight,12,-18_SH30_OU29_AC_US160_.jpg5158IdKLcPL._SL160_PIsitb-sticker-arrow-dp,TopRight,12,-18_SH30_OU29_AC_US160_.jpg