-->

giovedì 16 febbraio 2017

Disponibile su Amazon "Black Angels - White Demons" di Rory Myth!!!

Voi credete agli angeli e ai demoni???

Esisteranno davvero queste mitologiche creature dell'aldilà?



Titolo: Black Angels White Demons
Autore: Rory Myth
Editore: Self Publishing
Genere: Paranormal Romance
Formato: Ebook
Prezzo: 1,80 €
Data di uscita: 13 Luglio 2016
Black Angels / White Demons di [Myth, Rory]


Trama

-Will, che cosa sei? E Jay e Thiara sono come te, vero?- ci riprovò lei.
Will, scrutando il suo volto, si ritrovò a prendere una decisione.
O cancellare la memoria della ragazza, rischiando di compromettere le sue attività celebrali per sempre, o dirle la verità.
Rivelarle il suo segreto.
Will imprecò.
-Scheiße!-
Non avrebbe toccato la sua mente, con il rischio di lasciarla rimbambita a vita.
-COSA SIETE, WILL?- domandò lei con un urlo angosciato.
-Siamo… siamo…-
-Cosa?!-
-Verdammt!- imprecò di nuovo.

Bethany Jones è una giovane donna che abita a Morrell Town, un tranquillo paese degli Stati Uniti sperduto e dimenticato da Dio. Un giorno nella casa accanto alla sua, rimasta disabitata da che lei ne ha memoria, si trasferiscono tre individui. Due ragazzi e una ragazza, di poco più grandi di lei. Uno di loro in particolare, Will, attira la sua attenzione e ben presto finisce per innamorarsene. Tuttavia Will e gli altri due non sono esattamente umani, cosa ne sarà dell'amore di Beth quando lo scoprirà? E cosa sono in realtà Will e gli altri due? Beth riuscirà ad accettarli per quello che sono oppure il peso della verità sarà troppo gravoso sulle sue deboli e umane spalle?
Nel frattempo una minaccia incombe su Morrell Town e suo malgrado Bethany si ritroverà coinvolta. Come uscirà da questa spinosa situazione? E a quale prezzo?
Una storia d'amore, di fiducia e di mistero.



A BREVE LA RECENSIONE!!!





L'AUTRICE

Rory Myth

Rory Myth nasce a Milano nel 1992, ora vive sulle sponde del lago di Varese, ha un lavoro da modella e frequenta l'università. Amante delle storie e dei libri fin da quando era piccola, si è cimentata di recente nel mondo della scrittura per sostenere, con l'acquisto dei suoi libri due associazioni con cui collabora, due case famiglia per ragazzi problematici e senza genitori.


Recensione "I colori dopo il bianco" di Nicola Lecca edito da Mondadori!!!

E proseguiamo con la recensione di un romanzo particolare caratterizzato dalle varie sfumature dei colori della vita...



Titolo: I colori dopo il bianco
Autore: Nicola Lecca
Editore: Mondadori
Genere: Romanzo
Formato: Cartaceo
Prezzo: 18,00 €
Formato: Ebook
Prezzo: 9,99 €
Data di uscita: 24 gennaio 2017


Trama

Staccarsi dal passato farà male? Silke ancora non lo sa, ma è stanca di Innsbruck: una città gelida e perfetta in cui il destino, ostaggio dell'abitudine, domato dalla disciplina e ammansito dalla ricchezza, se ne sta quasi sempre in letargo. Per vivere a pieno sceglie Marsiglia. Ha voglia di novità, di mare e di colori, e non importa se tutto questo comporterà mille sfide: Silke è finalmente pronta ad affrontarle. Ragazza, ma non ancora donna, rinuncerà al benessere della sua vita privilegiata per trasferirsi in un micro appartamento vicino al porto, lasciandosi alle spalle lo sfarzo della villa di famiglia e il soffocante controllo di genitori ossessionati dalle regole, ancorati alle tradizioni e devoti al culto della reputazione più che all'amore o alla verità. Fin dal primo istante, Marsiglia coinvolgerà Silke nel suo alveare di esistenze complicate, curandola dalla solitudine e accogliendola con una moltitudine che turba e spaventa, rallegra e commuove. Se a Innsbruck il tempo pareva sospeso in un'illusione asettica e le giornate si susseguivano con la grazia innaturale del nuoto sincronizzato, a Marsiglia tutto scorre, governato da un'imprevedibilità che mette a dura prova ma offre, in cambio, vivacità e calore umano. Come accade con Murielle: una vicina di casa chiacchierona che, armata di torte e di prelibatezze africane, aiuterà Silke ad abbandonare la sua riservatezza per unirsi al flusso della città e imparare il valore dell'accoglienza, l'importanza dell'ascolto e l'arte di non prendersi troppo sul serio. Nel fitto reticolato delle stradine marsigliesi, Silke si incontrerà col mondo e si renderà conto che ogni labirinto può trasformarsi in un gioco: un rompicapo da risolvere per dimostrare di essere all'altezza della vita. E quando incontrerà la vecchia gattara di rue de la Palud e il giovane Didier – ladro, atleta e mangiatore di fuoco –, si accorgerà che il destino, capace di togliere tanto, è spesso pronto a dare: proprio quando meno ce lo aspettiamo. Con una scrittura semplice ma elegante, Nicola Lecca realizza l'indimenticabile affresco di una Marsiglia travolgente: e, con uno sguardo pieno d'amore per la vita, rende eterna l'ostinata ricerca di una ragazza desiderosa di un destino che finalmente le assomigli.


Risultati immagini per i colori dopo il bianco

RECENSIONE

I caldi colori di Marsiglia o il gelido bianco di Innsbruck, la villa della famiglia di in ricco possidente o l’appartamento di una ex prostituta, la violenza di chi ha sempre avuto tutto o la tenerezza di chi ha dovuto lottare, la severità di un grande banchiere o la leggerezza di un giovane ladro. 
E’ su queste ed altre diversità che si basa il romanzo di Nicola Lecca che ci racconta il cambiamento nella vita di Silke a Marsiglia che è la vera protagonista del libro con antagonista, sullo sfondo, Innsbruck. 
Silke è una giovane e ricca ragazza tirolese che decide di scappare dalla vita perfetta che il padre aveva costruito per lei, un solo errore ha fatto sì che fosse esiliata in un castello di famiglia lontana da tutti e da tutto, sarà da questo luogo ameno che deciderà di dirigersi verso Marsiglia e il suo mare, i suoi colori, le sue mille diversità. Nella città francese gli incontri saranno dei più stravaganti, imparerà il valore della diversità e di quella ricchezza che anche il più povero e debole saprà donarle.
I colori dopo il bianco sono tutti quelli che riusciranno a darle la forza di cambiare, che daranno un nuovo sapore alla sua vita: saranno i colori di Murielle col suo passato difficile, del figlio Didier che le insegnerà ad amare, della gattara che per prima le aprirà il suo cuore e di tutte le persone che incontrerà in rue de trois Magis. Imparerà che il destino può togliere tutto ma in un attimo rendere tanto, imparerà che anche lei potrà amare se solo si aprirà agli altri.
Silke a Marsiglia conosce il mondo che il padre aveva tenuto lontano per anni e nello stesso modo conosce a fondo se stessa e non avrà più paura del giudizio degli altri.
Il libro è scritto semplicemente ma in modo molto chiaro ed elegante; le bellissime descrizioni dei quartieri di Marsiglia, del porto, degli appartamenti sembrano un quadro che si va compiendo intanto che la lettura prosegue.
 Allo stesso modo le descrizioni degli ambienti della famiglia di Silke rendono benissimo l’idea del distacco, del freddo, dell’austerità che vi regna. La lettura è veloce, rilassante e molto scorrevole, sicuramente consigliato per chi vuole….visitare il porto di Marsiglia e la severità di Innsbruck.



(Recensione a cura di Maura)


VALUTAZIONE


Risultati immagini per STELLINA   Risultati immagini per STELLINA    Risultati immagini per STELLINA    Risultati immagini per STELLINA




L'AUTORE

Risultati immagini per NICOLA LECCA

Nicola Lecca

Nicola Lecca (Cagliari, 1976) è uno scrittore nomade che ha abitato a lungo a Vienna, Barcellona, Venezia, Londra, Innsbruck, Reykjavík e Visby. La sua raccolta di racconti Concerti senza orchestra (Marsilio, 1999) è stata finalista al Premio Strega. All'età di ventisette anni ha ricevuto il Premio Hemingway per la letteratura. Con Mondadori ha pubblicato Hotel Borg (2006), Il corpo odiato (2009) e La piramide del caffè (2013). Le sue opere sono presenti in quindici Paesi europei e in Brasile.



Altri libri dell'autore





Dettagli prodottoDettagli prodotto Dettagli prodotto



Anteprima!!! In libreria dal 21 Febbraio 2017 "Come se non ci fosse un domani" di Agnés Ledig edito da Mondadori


Buongiorno!!!
Oggi partiamo con l'anteprima di un romanzo che a noi incuriosisce tantissimo...


Titolo: Come se non ci fosse un domani
Autore: Agnés Ledig
Editore: Mondadori
Genere: Romanzo
Formato: Ebook
Prezzo: € 9,99
Formato: Ebook
Prezzo: € 19,00
Pagine: 276
Data di uscita: 21 Febbraio 2017



Trama

"Vado avanti così, accettando l’idea, a volte difficile eppure incontestabile, che buona parte della nostra esistenza non ci appartiene. Gli incontri, gli amori, le occasioni, gli arrivederci o gli addii, le piccole gioie e i grandi dolori, i piccoli dolori e le grandi gioie. Alla fine è il destino che decide. Il destino. Spesso per delle buone ragioni." 

Romeo fa il pompiere e, nel tentativo di salvare la vita a un bambino imprigionato in un appartamento invaso dalle fiamme, cade dall’ottavo piano di un palazzo e viene ricoverato in condizioni disperate in ospedale. Juliette, infermiera nel reparto di riabilitazione di quello stesso ospedale, ha modo di conoscerlo durante gli interminabili giorni in cui i medici cercano di rimetterlo in sesto dopo l’incidente. Entrambi soffrono. Romeo per non potersi occupare della sorella adolescente, ribelle e fragile che ha bisogno di lui, e Juliette perché da anni cerca invano di avere un figlio, a costo di tenere al suo fianco un uomo che non la rispetta e la tratta spesso male. L’incontro casuale tra queste due persone ferite nel loro intimo, che riescono a trovare nel presente una ragione di vita, sconvolgerà il loro destino e quello di chi hanno intorno. Come se non ci fosse un domani è una bella storia d’amore scritta in modo empatico e sincero. Quello di Agnès Ledig è un universo affettuoso in cui si muovono personaggi fragili e veri che spesso ci assomigliano. L’autrice tende la mano alle persone segnate, e il suo messaggio è che l’amore per la vita deve trionfare su tutto nonostante le difficoltà.  



A BREVE LA RECENSIONE!!!





L'AUTRICE

Risultati immagini per agnes ledig

Agnès Ledig

Agnès Ledig, quarantatré anni, ostetrica in Alsazia, scopre di avere il dono della scrittura quando nel 2005 inizia a scrivere una sorta di diario durante la malattia di suo figlio, morto di leucemia. Nel 2011 pubblica il suo primo romanzo, Marie d’en haut, per un piccolo editore e riceve il premio Coup De Coeur delle lettrici di Femme Actuelle. Segue Un attimo prima della felicità (Mondadori, 2015) che ha venduto in Francia oltre 200.000 copie e ha vinto il Prix Maison de la Presse nel 2013. 



Altri libri dell'autrice


Dettagli prodotto



  

mercoledì 15 febbraio 2017

Recensione "Il rifugio del piacere" di Tiziana Iaccarino!!!

La scorsa settimana vi abbiamo presentato un Romance dai tratti erotici che ci incuriosiva molto...
oggi siamo qui a parlarvene perché è stata davvero una lettura da mozzare il fiato!!!



Titolo: Il rifugio del piacere (Serie)
Autore: Tiziana Iaccarino
Editore: Self Publishing
Genere: Romance
Formato: Ebook
Prezzo: 0,99 €
Pagine: 118

Trama

Dopo aver scoperto il tradimento di suo marito, Carina cerca conforto nelle amiche, Simona e Viola, senza sapere che una delle due nasconde un segreto.
Per aiutare Carina a superare il momento difficile, Simona organizza un viaggio last minut con una sorpresa. Viola si unisce a loro e partono alla volta del Messico. 
Una vacanza come tante che, in realtà, si trasforma in qualcosa di molto diverso. 
Dopo aver alzato il gomito la prima sera, infatti, le ragazze s'imbattono in tre tipi dall'aria scanzonata, attraenti e dalla piacevole compagnia. Tutto sembra accadere in modo casuale e rapido. La spiaggia di notte, una chitarra tra le mani, due bottiglie di Tequila, baci rubati sotto la luna e un tuffo nudi in mare. 
Quando Carina si sveglia senza sapere dove si trova e quanto tempo sia passato dalla sua sbronza, si rende conto che nulla sarà più come prima. 
In una stanza dalle pareti nere come le lenzuola del letto su cui è adagiata, arriva l'irruenza di un uomo che le fa scoprire i piaceri della carne come nessun altro era riuscito a fare, fino a quel momento.
Sembra un incubo se non fosse che la trasgressione in quel contesto diventa il filo conduttore di un'esperienza che va oltre ogni sua più fervida immaginazione e le riaccende i sensi al punto da capire che, oltre l'avventura di un gioco a sorpresa, ci può essere qualcosa di più. 

Il nero divenne bianco, l'oscurità si tramutò in luce, la paura in coraggio, 
l'ardore amaro in un sapore dolce quanto un bacio a fior di labbra.

Il rifugio del piacere di [Iaccarino, Tiziana]


RECENSIONE

Carina lavora come segretaria in un'agenzia pubblicitaria, con orari di lavoro piuttosto serrati e spesso anche rigidi, che la costringono a trattenersi la sera fino a tardi. 
Ma una sera il capo le concede di tornare a casa per cena e lei pensa di fare una sorpresa al marito, peccato che invece la sorpresa arriva da quest'ultimo, beccato a letto con una bionda da urlo!
Avrei preferito imbattermi in un imprevisto all'ultimo momento oppure imboccare una strada trafficata con l'auto parcheggiata rapidamente sotto casa, ma forse gli eventi si incastonano a vicenda per costruire un puzzle che prende forma solo con il tempo per farci capire ciò che sta a raffigurare.
Carina è sconvolta, esce di casa con le sole chiavi e il cellulare, e chiama l'amica di sempre Simona per una riunione di emergenza al Tequila, luogo dove una volta a settimana lei con le amiche si ritrova per staccare la spina dai pensieri. 
Non appena Simona arriva al locale trova Carina in lacrime, la quale le racconta quanto successo poche ore prima. 
Avvertendo la gravità della situazione, le amiche si ritrovano, cercando di risollevare il morale.
L'effetto dell'alcol dura ben poco e la nostra protagonista, il giorno seguente, si ritrova con un'insolito bruciore allo stomaco ed un mal di testa martellante, sul divano di casa di Simona. 
Basta poco per fare due più due e gli occhi le si riempiono nuovamente di lacrime. 
Fortuna che ci sono le amiche pronte a prendersi cura del suo cuore ferito, e in men che non si dica Simona decide di organizzare una vacanza last minute per dare il tempo a Carina di rimettere a posto i cocci del proprio cuore.
La destinazione scelta è un villaggio situato a Velacruz in Messico, quello che ancora non sa Carina, è che Simona ha organizzato una sorpresa che la lascerà senza parole.

"Perché avevamo dovuto attendere un evento disastroso come la fine del mio matrimonio, per partire alla volta di una meta presa a caso per far follie?
Perché nella vita rimandiamo sempre ciò che, invece, potrebbe farci bene? Perché aspettiamo che il dolore ci spinga ad avere il coraggio che non abbiamo quando sembra che le cose procedano per il verso giusto?"


Ho approcciato solo da poco al romanzo erotico, ma posso affermare che, nonostante alcune scene spinte, il libro di Tiziana Iaccarino ha più le sfumature di un romance a tutti gli effetti. 
Facile immedesimarsi in Carina che si ritrova spiazzata nel vedere il marito a letto con un'altra donna, dopo neanche sei mesi di matrimonio, periodo che dovrebbe essere uno dei più felici, e che dovrebbe vedere la coppia alle prese con la scoperta del proprio partner e della vita insieme. 
La reazione delle amiche è delle più normali: ribrezzo nel confronti del fedifrago e consolazione per l'amica tradita. 
Solo che se una mia amica mi avesse organizzato una sorpresa come quella di Simona, ecco, credo che la nostra amicizia sarebbe stata a rischio (leggete il libro per capire a cosa mi riferisco). 
Il Sud America continua ad esercitare il suo fascino sui turisti con località spettacolari da mozzare il fiato, cibi esotici da provare e maschi abbronzati che mostrano fieri il fisico scultoreo. 
Eppure l'albergo scelto da Simona dal nome enigmatico "Il rifugio del piacere" nasconde più di quello che i clienti trovano nelle informazioni di internet, e il risultato può risultare piacevole per chi vorrebbe evadere dalla realtà di tutti i giorni.
Perché permettiamo all'amore di fare ciò che vuole di noi e di ridurci a brandelli quando ci fa soffrire? Diventiamo l'ombra di noi stessi e ci preghiamo al suo volere senza fiatare. Morendo di dolore e devastazione.
Un racconto che si legge in mezza giornata, e che con la fantasia ti porta a Velacruz, dove diventa possibile sentire la sabbia sotto i piedi e il rumore del mare che fa da sottofondo. 
L'autrice ha dimostrato di essere poliedrica e di saper spaziare dallo storico al chick lit, per approdare al romance e al genere erotico. 
Il finale è abbastanza sospeso... ma non posso svelarvi di più...


(Recensione a cura di Simona)



VALUTAZIONE


Risultati immagini per STELLINA   Risultati immagini per STELLINA   Risultati immagini per STELLINA   Risultati immagini per STELLINA   Risultati immagini per STELLINA





Altri libri dell'autrice


Altri libri dell'autrice



Dettagli prodottoDettagli prodottoDettagli prodotto


Dettagli prodottoDettagli prodotto  


Dettagli prodotto