-->

venerdì 13 gennaio 2017

Recensione "1986" di Giuseppe Ottomano!!!

E continuiamo con un romanzo dai tratti umoristici di cui la nostra Maura ci parlerà...


Titolo: 1986
Autore: Giuseppe Ottomano
Editore: Edizioni Leucotea
Genere: Romanzo Fantastico Umoristico
Formato: Cartaceo
Prezzo: 16,90 €
Pagine: 232
Data di uscita: 29 Giugno 2016

Trama

Una cospicua eredità permette a Tommy e Andrea, due giovani e simpatici cialtroni, di intraprendere un viaggio lungo l'Europa per coronare la propria passione: la caccia alle ragazze. Malgrado i ripetuti insuccessi, dovuti in parte all'inettitudine e in parte alla malasorte, non desisteranno mai dal loro proposito originario. Affronteranno così un viaggio trentennale senza meta, che si trasformerà in una sorte di "ricerca del Santo Graal" in chiave moderna e dissacrante. L'intera azione si svolge in un 1986 immutabile, in cui il contesto storico di ogni anno si ripete sistematicamente. In un romanzo sospeso tra la fantascienza e il grottesco, una ridicola coppia di aspiranti seduttori, che rimanda a "Il sorpasso" di Dino Risi, vive una serie di avventure sul filo del mistero dello scorrere del tempo.

Risultati immagini per 1986 GIUSEPPE OTTOMANO

RECENSIONE

1986: pensi di leggere un romanzo che ti riporti indietro di qualche anno ed invece ti ritrovi in un fantasy umoristico.
Andrea e Tommaso sono due amici alla ricerca di tutto (lavoro, amori, interessi,) in comune hanno proprio la non voglia di fare e quella di evadere ma non troppo.
I due giovani intraprendono un viaggio per l’Europa grazie ad un’eredità ricevuta ed inaspettata, inizialmente pensano di visitare il continente per un periodo non ben determinato ma poi, da un incidente automobilistico, inizia per loro un’avventura inaspettata. Visitano alcune tra le più belle città europee sempre alla ricerca di qualche ragazza ma senza interessarsi di altro  e senza badare al tempo che fa degli strani scherzi catapultandoli in situazioni incredibili.
Il viaggio che intraprendono è alla ricerca del non fare nulla, partono solo per andarsene dalla realtà milanese in cui sono inseriti.
Andrea è, sicuramente, il personaggio più incisivo della coppia, è lui che prende iniziativa, è lui che decide di viaggiare per l’Europa. Tommaso non emerge quasi mai.
La caratterizzazione dei personaggi e dei luoghi è abbastanza scarsa, tanto che se non fosse indicata la città dove si svolgono determinati fatti questa non sarebbe riconoscibile; dall’altro lato ci sono riferimenti agli anni 80 con canzoni, stili di vita,… Nella seconda parte del libro si viene catapultati in altri periodi ma anche qui, se non fosse per la presenza del Muro di Berlino o dei soldati, si fa fatica a contestualizzare.
La narrazione a volte appare un po’ ripetitiva e sovrabbondante.
Nel romanzo possiamo ritenerlo un romanzo-fantasy-umoristico che si legge volentieri

(Recensione a cura di Maura)





VALUTAZIONE


Risultati immagini per STELLINA   Risultati immagini per STELLINA   Risultati immagini per STELLINA




L'AUTORE






Giuseppe Ottomano


Giuseppe Ottomano è nato a Bari nel 1965 e vive a Milano dove lavora come contabile in una multinazionale.
Tra il 2008 e il 2011 ha collaborato al sito di storia sportiva SportVintage e alla rivista telematica Pianeta Sport.
Precedenti pubblicazioni: “Il volo di Volodja. Vladimir Jaščenko, campione fragile” (co-autore Igor’ Timohin). Miraggi Edizioni, Maggio 2014.


Altri libri dell'autore


Dettagli prodotto