venerdì 7 ottobre 2016

Recensione "First. La mia prima volta." di Laurie Elizabeth Flynn edito da Newton Compton...

Dolce-amaro il prossimo romanzo di cui vi andiamo a parlare...
La nostra Debby l'ha letto con molta passione, le sono venuti i brividi...
 e voi?
Avrete le stesse sensazioni provate dalla nostra ragazza?



Titolo: First. La mia Prima Volta.
Autore: Laurie Elizabeth Flynn
Editore: Newton Compton
Genere: Romance
Formato: Cartaceo
Prezzo: 9,90 €
Formato: Ebook
Prezzo: 2,99 €
Pagine: 320
Data di uscita: 08 Settembre 2016

Trama

A diciassette anni, Mercedes Ayres ha le idee ben precise in fatto di sesso: la porta della sua camera da letto è aperta solo per ragazzi alla prima esperienza. Mercedes è pronta a indirizzarli e aiutarli, e in cambio chiede solo che rendano speciale la prima volta delle loro ragazze. Che sia una prima volta perfetta, quella che Mercedes non ha avuto. Fino ad ora mantenere il segreto su ciò che accade nella sua camera da letto è stato facile. La sua impegnatissima madre è sempre fuori durante il giorno e non immagina quali siano le attività extrascolastiche della figlia, e la sua migliore amica super religiosa, Angela, non si azzarda neanche a pronunciare la parola “sesso” prima del matrimonio… Ma ci sono cose che Mercedes non ha messo in conto: non avrebbe mai potuto prevedere, ad esempio, che proprio il fidanzato di Angela venisse da lei e le chiedesse un “trattamento speciale” in cambio del silenzio, o che qualcuno fosse attratto da lei per com’è e non per ciò che sa fare a letto… Quando la sua perfetta organizzazione va in frantumi, Mercedes dovrà darsi da fare per salvare la propria reputazione e anche per capire che posto dare al suo cuore…

undefined

RECENSIONE

La storia appare da subito appartenere ad una ragazza spezzata ormai alla deriva, oppressa dal menefreghismo della madre e dal senso di impotenza. 
Mantenendo l’obiettivo di sentirsi in qualche modo utile, apprezzata, finisce invece per oscurare il proprio giudizio e compiere delle scelte decisamente sbagliate. 
Abbandonata in tenera età da un padre che non era pronto per essere “accalappiato” in questo modo dalla compagna (sottolineo che è un pensiero suo, non mio), Mercedes sfoggia il nome dell’adorata auto paterna, ed è affidata alle amorevoli cure della madre milf, coguar, e chi più ne ha più ne metta, che esce pure con coetanei della figlia.
 L’assente Kim è talmente presa dai suoi impegni per ricordare che la figlia frequenta ancora la scuola, o quanti anni ha, e le uniche attenzioni che le dedica consiste nel chiederle consigli sui propri amanti. 
Eppure Mercedes è dannatamente brava nello studio, tanto che si è candidata per entrare al Mit. 
Allora perché si ostina a fare le scelte sbagliate?
 Tenendo conto dell’ambiente in cui è cresciuta, non mi stupisce che la ragazza sia confusa, ma ci deve essere qualcosa sotto.
 Ad esempio un avvenimento che ha traviato la ragazza da giovane, di cui non vuole farne parola con nessuno, ma che aleggia pesante su ogni azione che compie.
Non nascondo che durante la lettura mi è spesso salita l’ansia, a causa delle implicazioni di tutti i segreti che nasconde, e di fronte all’idea che vengano rivelati a tutti… mi viene la pelle d’oca.
 Tutto ciò che gravita attorno alla sessualità è sicuramente prominente nella sfera emotiva di un’adolescente e in questo romanzo si analizzano i vari eccessi o difetti di una relazione.
Sicuramente è dedicato ad un pubblico giovane, tuttavia ne consiglio la lettura anche ad un pubblico adulto, perché trovo che questo romanzo sia la scusa per fare un tuffo nel passato e tornare indietro nel tempo. Trovo sia stata una sensazione dolce e amara allo stesso tempo ricordarmi di quando ero giovane e insicura, le mura scolastiche erano la maggior parte del mio mondo, e quello che pensava di me il resto del corpo studentesco era davvero importante.
Ricordo ancora il consiglio di un’insegnante: per risollevarsi, bisogna toccare il fondo.
Trovo che si adatti perfettamente a questo libro.

(Recensione a cura di Debby)



VALUTAZIONE


Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA