-->

domenica 13 marzo 2016

ANTEPRIMA! Recensione "La ragazza del giardino di fronte" di Parnaz Foroutan edito da Newton Compton!

Buona domenica sera tesorucci, 
lo so manchiamo da qualche giorno e stiamo andando un pò a rilento causa lavoro e studio...
ma non ci dimentichiamo di voi e quindi...
Chiudiamo la settimana con un libro che vi abbiamo presentato qualche settimana fa e di cui la nostra Mary ci parlerà...


Titolo: La ragazza del giardino di fronte
Autore: Parnaz Foroutan
Editore: Newton Compton
Genere: Romanzo
Formato: Cartaceo
Prezzo: 12,00 €
Formato: Ebook
Prezzo: 4,99 €
Pagine: 256
Data di uscita: 18 Febbraio 2016

Trama

Asher Malacouti è il capo di una famiglia ebrea che vive nella città iraniana di Kermanshah. Nonostante il successo e la ricchezza, Asher non può avere ciò che più desidera al mondo: un figlio maschio. La giovane moglie, Rakhel, costretta in un matrimonio opprimente, in un periodo storico in cui il valore di una donna dipende dalla sua fertilità, è disperata a causa della propria sterilità e, con il tempo, diventa gelosa e vendicativa. La sua afflizione è esasperata dalla gravidanza della cognata e dalla passione che il marito prova per Kokab, la moglie di suo cugino. Frustrato perché la moglie non riesce a dargli un erede, Asher prenderà una decisione fatale, che ridurrà a pezzi la sua famiglia e porterà Rakhel a compiere un gesto estremo, per salvare se stessa e la sua posizione all’interno della famiglia. Una storia tragica, una magnifica rappresentazione del tradimento e del sacrificio. E di un Iran che forse non esiste più.

undefined

RECENSIONE

L'Iran, la lotta tra ebrei e musulmani, le difficoltà di essere ricchi, donne, uomini veri, mogli e madri o del non essere tutto ció.
L'amore e il dolore, entrambi sentimenti che possono portare alla morte.
Una storia forte quella che viene raccontata nel romanzo
 "La ragazza del giardino di fronte".
La trama è complessa, articolata in diversi punti di vista e nell'alternanza di storie di vita, di passato e presente.
Il fatto che i cambi di scena e di protagonista non vengano differenziati in modo netto rendono la lettura non chiara in alcuni punti, dovendo anche tornare indietro per recuperare il filo della storia.
Inoltre sono presenti errori di concordanza e sintassi forse riconducibili alla traduzione dal testo originale.
Le emozioni e le sensazioni che pagina dopo pagina l'autrice riesce ad evocare in chi legge sono peró autentiche e "vere", suscitando brividi e riflessioni sulle condizioni di vita in paesi come l'Iran, soprattutto pensando al genere femminile.
La capacità di semplificare problemi gravi e aggravare difficoltà banali fa percepire la presenza di un mondo parallelo allo stesso tempo così vicino ma tanto lontano dal mondo occidentale.

(Recensione a cura di Marianna)



VALUTAZIONE


Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA