-->

lunedì 15 febbraio 2016

ANTEPRIMA! Recensione "La ragazza con la bicicletta rossa" di Monica Hesse edito da Piemme!!!

Una storia che vi farà accapponare la pelle,
un romanzo che vi riporterà indietro nel tempo
e vi travolgerà totalmente.
La parola alla nostra Marianna...


Titolo: La ragazza con la bicicletta rossa
Autore: Monica Hesse
Editore: Piemme Edizioni
Genere: Romanzo
Formato: Cartaceo
Prezzo: 17,50 €
Formato: Ebook
Prezzo: 9,99 €
Pagine: 300
Data di uscita: 19 Gennaio 2016

Trama

È l’inverno del 1943 ad Amsterdam. Mentre i cieli europei sono sempre più offuscati dal fumo delle bombe, Hanneke percorre ogni giorno, con la sua vecchia bicicletta rossa, le strade della città occupata. Ma non lo fa per gioco, come ci si aspetterebbe da una ragazzina della sua età. Hanneke è una “trovatrice”, incaricata di scovare al mercato nero beni ormai introvabili: caffè, tavolette di cioccolato, calze di nylon, piccoli pezzetti di felicità perduta. Li consegna porta a porta, e lo fa per soldi, solo per quello: non c’è tempo per essere buoni in un mondo ormai svuotato di ogni cosa. Perché Hanneke, in questa guerra, ha perso tutto. Ha perso Bas, il ragazzo che le ha dato il primo bacio, e ha perso i propri sogni. O almeno così crede. Finché un giorno una delle sue clienti, la signora Janssen, la supplica di aiutarla, e questa volta non si tratta di candele o zucchero. Si tratta di ritrovare qualcuno: la piccola Mirjam, una ragazzina ebrea che l’anziana signora nascondeva in casa sua… Hanneke, contro ogni buon senso, decide di cercarla. E di ritrovare, con Mirjam, quella parte di sé che stava quasi per lasciar andare, la parte di sé in grado di sperare, di sognare, e di vivere. Un romanzo di lancinante bellezza, che ricorda classici del genere comeStoria di una ladra di libri e Il bambino con il pigiama a righe, e racconta la città di Anna Frank e la forza di chi, come Hanneke, ha cercato di sconfiggere l’orrore con il più piccolo, e grande, dei gesti.



RECENSIONE

Questo romanzo racconta in modo semplice ed efficace la vita durante la guerra. 
Attraverso la protagonista Hanneke si possono rivivere i sotterfugi ideati per sopravvivere, le trattative al mercato nero, il problema del coprifuoco e la deportazione. 
Una storia emozionante, da brividi.
Una scrittura fluida e corretta contribuisce a rendere la lettura ancora più piacevole.
Un vero capolavoro scritto dal punto di vista di chi la guerra l'ha vissuta, piangendo per la morte del proprio uomo e sfidando ogni giorno la sorte per continuare a vivere degnamente, tra le contrattazioni al mercato nero e la messa in salvo delle vittime della deportazione.
Hanneke vive tutto questo attanagliata dai sensi di colpa per ció che avrebbe dovuto e potuto fare ma non ha fatto, per chi non ha potuto salvare e per le tante bugie che ha dovuto continuamente raccontare ai suoi cari.
Un libro avvincente, che ingloba il lettore rendendo difficile scindere tra realtà e fantasia. 

(Recensione a cura di Marianna)


VALUTAZIONE


Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA Risultati immagini per STELLINA Risultati immagini per STELLINA