-->

martedì 19 gennaio 2016

RECENSIONE "RIME FILANTI E RACCONTI AD OCCHI APERTI" DI FEDERICA SANTI!!!

Titolo: Rime Filanti e racconti ad occhi aperti
Autore: Federica Santi
Genere: Racconti e Poesie per bambini
Formato: Cartaceo

Presentazione

Federica Santi, dopo aver insegnato per undici anni presso le scuole primarie e dell’infanzia, ed aver conseguito il diploma in jazz presso il Conservatorio Tartini di Trieste, decide di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. “Rime filanti e racconti ad occhi aperti”,la sua prima pubblicazione, fa parte del progetto “Da ZERO a 100‘anni, che mira a promuovere una serie di attività artistico-culturali basate sulla condivisone di esperienze e spazi da parte di grandi e piccini. Anche la semplice lettura di un testo pu  divenire un evento importante nel rapporto adulti-bambini, i quali possono arricchirsi vicendevolmente ed imparare gli uni dagli altri in modo sempre nuovo, entusiasmante e creativo. La presentazione del libro “Rime filanti e racconti ad occhi aperti”, a tal proposito, vuol intrattenere in egual misura i piccoli ed i grandi ascoltatori, coinvolgendoli, al termine delle letture, in un laboratorio artistico destinato a rappresentare i personaggi presentati e volutamente non illustrati nel manoscritto. Tale decisione nasce dal desiderio, da parte dell’autrice, di fornire un terreno libero e molto fertile, sul quale grandi e piccini possano esprimere la propria creatività artistica senza alcun tipo di condizionamento. A seconda delle situazioni nelle quali la presentazione ha luogo, l’autrice si occupa personalmente di curare il laboratorio artistico oppure si avvale di un’ esperta collaboratrice, Cristina Pipan, esperta in arteterapia ed attività creative. Nel secondo caso viene chiesto alle famiglie di partecipare alle spese dei materiali utilizzati con un contributo di 3 euro (a nucleo familiare). Al termine di ogni presentazione è possibile acquistare le copie dei libri direttamente dall’autrice.


RECENSIONE

Con una voce delicata, l’autrice ci prende per  mano e ci introduce nel suo universo, un universo che si rivolge ai bambini e non solo.
I temi toccati sono motivo di riflessione e molte volte risulta sorprendente la maniera con la quale vengono messe in risalto le diverse sfumature della realtà.
Particolarmente toccanti risultano i racconti “La matita senza punta”,”La mia nascita “ e “Ninno e Giovanni”. Mi voglio soffermare su quest’ultimo racconto in quanto mette in primo piano il dolore che un padre deve affrontare nel crescere suo figlio da solo. Il ragazzo padre non sa come affrontare un tema importantissimo come quello della morte. Sara, la compagna e la madre di Giovanni muore subito dopo il parto. Perciò la verità viene nascosta al bambino. Saprà della perdita della madre solo grazie all’apparizione di un angelo che lo avvolgerà in un  velo di luce. Con delicatezza la verità verrà fuori; il racconto è riuscito a commuovermi.
Le poesie più rappresentative sono:” La grande matita” ,”Il lupo” e “Papà abbracciami”; l’ultima poesia è un inno d’amore verso il padre.
Il mondo dei bambini è un mondo fatto di emozioni, di colori , di fantasia;  è un mondo dove non si smarrisce mai la via; è un mondo pieno di mille sfumature, è un mondo che dà voce alla diversità, è un mondo che interpreta la realtà attraverso gli occhi dell’innocenza.
Ecco, l’autrice è riuscita a portarmi in questo mondo, nell’universo delle emozioni, dei colori e della fantasia.

(Recensione a cura di Mihaela)


VALUTAZIONE


Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA