-->

mercoledì 27 gennaio 2016

ANTEPRIMA!! Recensione "La pianista di Auschwitz" di Suzy Zail edito da Newton Compton!!

Titolo: La pianista di Auschwitz
Autore: Suzy Zail
Editore: Newton Compton
Genere: Romanzo Storico
Formato: Cartaceo
Prezzo: 7,43 €
Formato: Ebook
Prezzo: 4,99 €
Pagine: 256
Data di uscita: 14 Gennaio 2016

Trama


Hanna ha quindici anni ed è una pianista di talento. È cresciuta in una famiglia ebrea della media borghesia ungherese, ma quando la città in cui vive viene rastrellata, dovrà conoscere insieme ai suoi cari gli orrori del campo di concentramento. Sua madre impazzirà dopo essere stata separata dal marito, e Hanna rimarrà sola con la sorella Erika ad affrontare un luogo agghiacciante e brutale come Auschwitz. Un giorno, però, le viene offerta la possibilità di suonare il pianoforte per il comandante del lager, una scelta sofferta per la povera ragazza. Una volta entrata nella villa del nazista, conoscerà suo figlio, Karl, ragazzo affascinante che sembra rinnegare la vita dello spietato padre. Di primo acchito, Hanna non potrà fare a meno di odiarlo con tutta se stessa. Eppure, man mano che passano i mesi, un altro sentimento per il giovane Karl si farà strada nel suo cuore.


RECENSIONE


Sono passati circa 70 anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale e dalla fine dell'olocausto eppure i romanzi storici ispirati a quel terribile periodo non finiscono mai di essere scritti e pubblicati. Tenere viva la memoria è l'operazione più importante per non ripetere gli stessi errori. "La pianista di Auschwitz" è un bel libro, uno di quelli che consiglierei ai ragazzini delle medie per entrare nella Storia.
L'autrice, Suzy Zail, è figlia di un sopravvissuto del campo di concentramento di Auschwitz; il padre non ha mai voluto raccontarle della sua esperienza e quando ha capito che la sua vita stava per giungere al termine. I dettagli descritti nel romanzo hanno dunque un fondamento storico, ma non tutti i personaggi. Vista la quantità di letteratura sull'olocausto, l'autrice ha voluto inserire una nota inusuale: una storia d'amore.
E' impensabile viste le condizioni estreme a cui erano soggetti i prigionieri che una storia d'amore tra una giovane ragazza ebrea e il figlio di un capo delle SS potesse nascere realmente. Eppure, se si affronta la lettura con leggerezza, la storia di Hanna riesce a conquistare il cuore e accenderlo di speranza. Avrei voluto che tutto potesse essere vero per alleggerire un po' il peso della realtà.
Hanna è una ragazzina inconsapevole che grazie al suo talento riesce a ritagliarsi un posto speciale all'interno del campo. I sentimenti di Hanna e delle persone che la circondano vengono sviluppati piacevolmente e ripeto, i sentimenti che affiorano tra i protagonisti rendono coinvolgente e commovente l'intero racconto.
Un romanzo da non perdere per chi vuole leggere un’insolita storia d’amore ma anche per chi vuole conoscere un punto di vista diverso sull’esperienza dell’olocausto.

(Recensione a cura Elisa)


VALUTAZIONE


Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA



Altri libri dell'autrice