-->

sabato 14 novembre 2015

ANTEPRIMA!!! RECENSIONE "TUTTO QUELLO CHE SIAMO" DI FEDERICA BOSCO EDITO DA MONDADORI!!!

Un romanzo con un retrogusto

dolce-amaro che vi coinvolgerà

sino all'ultima pagina!!!


Titolo: Tutto quello che siamo
Autore: Federica Bosco
Editore: Mondadori
Genere: Romance
Formato: Cartaceo
Prezzo: 18,00 Euro
Formato: Ebook
Prezzo: 6,99 Euro
Pagine: 384
Data d'uscita: 27 Ottobre 2015

Trama

Marina ha 19 anni e una vita non facile. Una mamma che se n'è andata troppo presto, un padre padrone, il sogno di frequentare l'Accademia di Belle Arti lasciato nel cassetto per evitare che il fratellino venisse cresciuto dalla "matrigna", e la scelta di andare a lavorare per non gravare sul padre pronto a rinfacciarglielo. Si sente peggio di Cenerentola: profondamente sola, incompresa e armata solo di una bella dose di ironia, ma senza nessuna Fata madrina all'orizzonte che venga a salvarla. L'amore è qualcosa a cui, ovviamente, non ha mai neanche pensato, e comunque l'unico ragazzo che le interessa, spocchioso studente del terzo anno, che vede tutte le mattine al bar dove lavora (giusto davanti all'Accademia, tanto per farsi del male!) sembra non accorgersi di lei. Fino al giorno in cui i loro sguardi si incrociano...


 

RECENSIONE

Comincio con il dire che ho letto tutti i libri dell’autrice, e probabilmente sarò di parte perché io ADORO la Bosco e le sue opere, ma questa volta posso dire che mi ha piacevolmente sorpresa. 
Innanzitutto è la prima volta che quest’autrice si cimenta nel genere New Adult, per cui è stata una sfida dover abbandonare il genere esilarante dei sui scritti e trasportarlo in quello un po’ più drammatico e realistico della vita di un adolescente. 
Ma partiamo dal romanzo in sé. 
Marina ha diciannove anni, orfana di madre, vive con il fratellino di nove anni che adora e che la adora, con il padre un uomo burbero che fa da padre e padrone e la nuova compagna di quest’ultimo, una donna fissata con la dieta ed il corpo, estremamente calcolatrice e che ama mettere in cattiva luce Marina con il padre.
 Ma Marina non ha solo un’ambiente famigliare difficile da gestire, anche i suoi due migliori amici, Ginevra e Dario, non la aiutano a vivere serenamente.
 Dario è il classico figlio di papà che vive alle spalle della madre, imprenditrice e donna di successo, mentre Ginevra è la classica bella ragazza festaiola in cerca di fama. 
In tutto questo Marina si sente fuori posto, nonostante la giovane età si sente intrappolata in una vita che non le appartiene. Costretta a fare due lavori insieme per non pesare sulle spalle del padre e conquistare la propria autonomia, Marina vede allontanarsi sempre di più, il sogno di entrare a far parte dell’Accademie delle Belle Arti di Firenze.
 Ma Marina ha solo diciannove anni, e come tutte le ragazze di quell’età, anche lei ha dei punti deboli, ed il suo  si chiama Christo, uno studente dell’Accademia bello come il sole ma che altro non è che il classico belloccio da “una botta e via”.
 Marina cade inevitabilmente nelle grinfie di Christo e , come la maggior parte delle ragazze, avrà molte difficoltà ad allontanarsi da quel circolo vizioso nella quale è riuscita a finire, tutto questo sino al giorno in cui finisce al pronto soccorso ed incontra Nicholas.
 Con questo romanzo la Bosco è riuscita letteralmente nell’impresa di dimostrarsi versatile in molti generi letterari.
 Già dalla trilogia di “Innamorata di un angelo” avevo intuito questa sua dote di essere poliedrica in qualsiasi genere si cimenti, ma questa volta è stata veramente fenomenale. 
La vita di Marina sembra essere raccontata da una ragazza di diciannove anni che vive una realtà difficile, l’emotività e le azioni che compie la protagonista fanno sembrare il libro vero, quasi come se il lettore diventasse il confidente intimo della ragazza.
 I problemi affrontati sono fatti reali, la morte della madre, il rancore nei suoi confronti per essere stati abbandonati, il rapporto travagliato con un padre che fa da padrone e ancora, le gravidanze indesiderate, l'autolesionismo, i tradimenti, il sesso senza amore… insomma una serie di problemi che fanno da sfondo alla storia ma che toccano in prima persona il lettore perché propri della nostra società.
 Lo stile dell’autrice è ovviamente impeccabile, devo dire che ogni tanto mi è mancato quel suo lato esilarante che rende i suoi romanzi divertenti ed i suoi personaggi buffi, ma ovviamente tutto ciò non era proprio indicato per questo tipo genere. 
Le descrizioni accurate di luoghi e paesaggi trasportano il lettore nei luoghi ove si consuma la storia, mentre i tratti che caratterizzano i vari personaggi rendono il romanzo credibile e degno di nota, si sente palpabile il malessere dimostrato dalla protagonista, tanto da portare il lettore a dire "Forza Marina! Datti una sveglia!"
 Non mancano ovviamente i colpi di scena che, statene certi, non vi svelerò ma che vi lasceranno senz’altro a bocca aperta.
 Beh che dire, un libro davvero adatto a tutte le età, uno scrittura fluida e semplice che riuscirà a coinvolgervi sino all’ultima pagina!

(Recensione a cura di Federica)




VALUTAZIONE


Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA




Altri libri dell'autrice

SMS Storie Mostruosamente Sbagliate   Non tutti gli uomini vengono per nuocere    Il peso specifico dell'amore    101 modi per riconoscere il tuo principe azzurro (senza dover baciare tutti i rospi)


Il mio angelo segreto. Trilogy: Innamorata di un angelo-Il mio angelo segreto-Un amore di angelo     Cercasi amore disperatamente-S.O.S. amore-101 modi per riconoscere il tuo principe azzurro     Pazze di me      Mi piaci da morire-L'amore non fa per me-L'amore mi perseguita