-->

mercoledì 28 ottobre 2015

RECENSIONE "SEM" DI GIANLUIGI GASPARRI!!!


Titolo: Sem
Autore: Gianluigi Gasparri
Editore: Leone Editore
Genere: Romanzo
Formato: Cartaceo
Pagine: 320
Prezzo: 12,90 Euro

Trama

"Sem è dolce, intelligente e carismatico.
Ha solo un difetto: non è mai nato.
L'effervescente avventura di un piccolo prodigio.
Spunta piano piano la testolina pelata di Sem, quindi il faccino che si guarda 

sullo schermo, con un guizzo da delfino salta sul tappo, si aggiusta il codino, 

incrocia le braccine…"

 Una sera di tempesta in una New York postmoderna si presenta nello studio del modesto avvocato Thomas Uterus uno spermatozoo iperevoluto di ventidue anni di nome Sem, che vuole fare causa a un suo fratello il quale, durante la corsa alla fecondazione, gli ha rubato il posto e quindi è nato al posto suo. Nel corso degli eventi Sem alza il tiro e chiede di essere riconosciuto non solo come essere vivente, ma come persona fisica, seppure mutante. La violenta reazione del potere sociopolitico contro la paura di una civiltà dominata dagli spermatozoi costringe il padre e gli amici a nascondere Sem in un laboratorio sotterraneo nell’isola di Flaherty, nella baia di Hudson, dove Sem vivrà in una sorprendente condizione.



RECENSIONE

Libro bizzarro, sopratutto per la tipologia di storia che si vuole raccontare...
uno spermatozoo geneticamente modificato di 21 anni si presenta alla porta dell'avvocato fallito Uterus (il libro è pieno di questi piccoli rimandi all'anatomia umana) per intentare una causa contro il suo fratello di sperma(testuali parole)per avergli rubato il suo posto nell'ovulo e quindi avergli impedito di nascere.
Inizialmente l'avvocato è perplesso ma poi vede in questa causa la possibilità di avere un rilancio o il colpo di grazia.
La storia si districa tra personaggi particolari, descritti in modo molto puntiglioso ed a volte troppo. 
E' una lotta per riconoscere l'umanità e la dignità del bacherozzo SEM come quasi umano. 
Il finale non è così scontato, anche perché fino all'ultimo non si capisce se sarà un successo o un fallimento totale.
Nel complesso, a metà del racconto, si inizia ad avere un sentimento di simpatia nei confronti di SEM che riesce a farsi voler bene da tutti, anche dal Giudice nel giorno della causa.
La trama si fà più interessante alla 200esima pagina ma nel complesso, come lettura leggera da fare nel weekend non è male.
Ovvio che non è il classico thriller o poliziesco e se non sei un po malizioso potrebbe anche urtarti come libro.
Nel complesso gli do 3 stelle e mezza, non mi ha fatto impazzire ma allo stesso tempo, verso la metà si è fatto meno pesante.


(Recensione a cura di Silvia)



VALUTAZIONE


 Risultati immagini per STELLINA Risultati immagini per STELLINARisultati immagini per STELLINA



Altri libri dell'autore


Dettagli prodottoDettagli prodotto