-->

lunedì 26 ottobre 2015

RECENSIONE "SE MI AMASSI" DI DORIS J. LORENZ!!

Un romanzo che riesce a travolgere il lettore nel mondo dei sentimenti  e nel mondo dei motori…

Titolo: Se mi amassi
Autore: Doris J. Lorenz
Editore: Piemme
Genere: Romance
Formato: Cartaceo
Prezzo: 12,90 Euro
Formato: Ebook
Prezzo: 4,99 Euro
Pagine: 364
Data di uscita: Gennaio 2015

Trama

A pochi giorni dall’inizio del primo anno di università a Monaco di Baviera, Lene Winter non è disposta a credere che quel ragazzo, apparso dal nulla nel labirinto degli specchi, possa cambiare la vita fatta di certezze che si è costruita addosso e che non intende abbandonare, per ripiombare nell’insicurezza che le ha segnato l’adolescenza.
Shaun Keller, invece, desidera vincere il campionato nazionale di motociclismo e ha bisogno di lei. Un passato sulle piste e una sensibilità innata per i motori fanno di Lene un tecnico prezioso, ma lei non vuole tornare alla vita agonistica: ha paura, da quando il padre è morto a causa di un incidente. Shaun, per arrivare a lei, dovrà scavare nell’animo tormentato della ragazza, che le impedisce di relazionarsi con gli sconosciuti, infondendole una paura costante di essere avvicinata e toccata da estranei. Il ragazzo cercherà in ogni modo di farle capire che non è solo un ottimo pilota che attira schiere di fan disposte a tutto pur di passare ore piacevoli con lui, ma anche un tenero e appassionato amante che saprà arrivare a parlare al cuore ferito di Lene.
È stato il destino a farli incontrare e Shaun non ha intenzione di perderla.


RECENSIONE

Un romanzo che riesce a travolgere il lettore nel mondo dei sentimenti  e nel mondo dei motori…
Un binomio perfetto che fa suscitare l’interesse immediato nel lettore.
Lene, giovane ragazza ribelle che ama il mondo dei motori, decide di iscriversi all’Università ,a Monaco , e decide di seguire i corsi della facoltà di ingegneria meccanica. La sua vita non del tutto facile è solo un continuo concatenarsi di eventi drammatici.
 La perdita del padre, famoso pilota , la madre assente per via di una nuova relazione e la mancanza di un punto di riferimento stabile incidono sulla fragilità della giovane.
A tutti questi fattori si aggiunge un episodio che ha messo un’impronta dolorosa sull’anima della protagonista.
 Lene  all’età di dodici anni fu tenuta in ostaggio da un rapinatore in un centro commerciale.
Da qui nascono le sue paure, le sue insicurezze, i suoi momenti di fragilità.
Ma nella vita di Lene irrompe in maniera improvvisa Shaun ,uno dei due gemelli Keller, bel ragazzo, “il gemello tenebroso”, come spesso lo descrive l’eroina. Tra i due nasce una forte attrazione, un’ alchimia unica. 
Sono entrambi legati anche da un magico talismano che esercita su di loro la sua energia positiva.
Shaun corre in diverse gare e Lene lo segue durante gli spostamenti in quanto anche lei fa parte del team. La passione per i motori ed il loro amore sono scanditi dal passare delle settimane. Tra i due l’intesa è quasi perfetta.
Durante una gara, Ivan ,un concorrente del team avversario, esegue una manovra scorretta. Shaun ha un impatto violento con l’asfalto. Subisce un trauma cranico e in seguito viene portato in ospedale. Le sue condizioni sono gravissime. Ma con l’aiuto dei medici uscirà dal coma.
Purtroppo la sua guarigione non è completa. Soffre di cecità e il calvario della sua consapevolezza  comincia a ripercuotersi  sul rapporto di coppia. 
Lene sopporta le offese gratuite di Shaun solo in nome dell’ amore che nutre per il ragazzo.
Lene scende in pista, sconfiggendo  le sue paure, riesce a portare la vittoria a casa. Shaun si rende conto di essersi  comportato male. L’amore tra i due protagonisti supera gli ostacoli e sulle note del brano dei Coldplay  , ” Viva la vida” , la coppia segue il suo destino…
Un romanzo al femminile, scritto con una certa sensibilità. 
Un altro punto a favore di una narrativa del genere è rappresentato dall’introduzione di numerosi personaggi di secondo rilievo. Tra questi spiccano Christine e Sven, la migliore amica di Lene ed il fratello di Lene. Il sentimento che lega questi personaggi secondari è un sentimento di amore e odio. I due non si sono mai dichiarati apertamente ;perciò le loro emozioni vengono solo vagamente menzionate.
Lo stile dell’intero romanzo è fluido e la lettura risulta scorrevole.

“Non gli risposi , guardai passare Shaun: era piegato per fendere l’aria. Era uno spettacolo stupendo, e il mio cuore batteva forte per la paura, ma non solo … L’avevo sempre saputo, ma ammetterlo con me stessa una volta per tutte era stato ben più difficile.” Ho scelto questo passaggio perché riesce a trasmettere l’idea della paura che attraversa il cuore di Lene. Quel senso di panico che l’assale e che lei subito paragona al panico provato durante la rapina quando era tenuta in ostaggio. 

(Recensione a cura di Mihaela)


VALUTAZIONE


Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA  Risultati immagini per STELLINA